CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XVI LEGISLATURA

PETIZIONE n. 3

presentata da
Simon BARALDI

l'8 novembre 2019

I cittadini nati o residenti in un comune della Sardegna possano viaggiare gratuitamente nelle tratte Penisola italiana-Sardegna e viceversa

***************

In attuazione di quanto disposto all'articolo 50 della Costituzione della Repubblica italiana e all'articolo 1 dello Statuto speciale per la Sardegna in materia di petizioni, ed in applicazione degli articoli 103 e 104 del Regolamento interno del Consiglio regionale,

il sottoscritto

premesso che:
- l'articolo 4 della Costituzione italiana recita "La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto";
- l'articolo 16 della Costituzione italiana recita "Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale" e che "Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche";
- gli articoli 3, 33 e 34 della Costituzione italiana sanciscono il diritto allo studio per ogni cittadino;

considerato che la regione territoriale della Sardegna è isolata rispetto alla penisola italiana e ogni spostamento per raggiungere il territorio continentale comporta spese economiche significative per i cittadini sardi. I sardi che vivono in continente per ragioni di lavoro o studio, secondo recenti statistiche, sono oltre 2 milioni di persone;

rilevato che la continuità territoriale è uno strumento determinante ed essenziale per i cittadini nati e/o residenti in aree disagiate o sfavorite rispetto al contesto nazionale ed europeo. Le istituzioni sono tenute a garantire il rispetto dei diritti dei cittadini nati e/o residenti in tali zone, in particolare il diritto alla libera circolazione senza aggravi economici,

chiede

1) che i cittadini nati o residenti in un comune della Sardegna possano viaggiare gratuitamente nelle tratte Penisola italiana-Sardegna e Sardegna-Penisola italiana, sia nelle tratte aeree che nelle tratte marittime;
2) che la Regione si impegni a garantire posti riservati ai cittadini nati o residenti in un comune della Sardegna a bordo di ogni nave o aereo nelle tratte Penisola italiana-Sardegna e Sardegna-Penisola italiana.

F.to Simon Baraldi