CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interpellanza n. 43/C6

CUCCU sulla possibile chiusura del Centro trapianti di Cagliari - Azienda ospedaliera G. Brotzu.

***************

La sottoscritta,

viste:
- la legge 1° aprile 1999, n. 91, recante "Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti":
- la deliberazione della Giunta regionale della Sardegna n. 38/29 dell'8 agosto 2017 avente ad oggetto "Riorganizzazione delle funzioni regionali in materia di donazioni, prelievi e trapianti di organi, tessuti e cellule. Abrogazione della deliberazione della Giunta regionale n. 45/19 del 27 settembre 2005";
- la deliberazione del Direttore generale dell'ATS n. 1083 del 13 ottobre 2018 con la quale è stato approvato il piano finanziario per il funzionamento del Centro regionale trapianti per l'anno 2018;

rilevato che le attività di donazione, prelievo e trapianto di organi, tessuti e cellule, oltre a costituire un obiettivo del Servizio sanitario nazionale, secondo quanto disposto dall'articolo 1, comma 2, della legge n. 91 del 1999, rappresentano un sistema dotato di alta specificità e complessità operativa, che richiede una sempre più valida e forte integrazione professionale multidisciplinare e sinergia di intenti e di funzioni per poter raggiungere adeguati standard di qualità;

dato atto che l'Azienda ospedaliera Brotzu - Centro trapianti di Cagliari rappresenta un'eccellenza per i prelievi e i trapianti di organi e di tessuti, disponendo di ottime professionalità ed attrezzature d'avanguardia;

appresa la notizia:
- della possibile chiusura del Centro trapianti di cuore, che potrebbe estendersi anche al Centro trapianti di fegato e pancreas, dovuta a diversi fattori, tra i quali il numero di interventi eseguito ogni anno stante la difficoltà di trovare donatori;
- che i sindacati, rilevata l'assenza di una puntuale e competente pianificazione complessiva, ritenendo critica la situazione, hanno lanciato l'allarme e rappresentato la necessità di recuperare la motivazione degli operatori e di incoraggiare il più possibile la preziosa sensibilità dei donatori;

rilevato che:
- l'ATS Sardegna, in data 19 febbraio 2019, ha pubblicato un avviso pubblico rivolto alle associazioni che operano in assenza di scopo di lucro nell'ambito della rete trapiantologica della Sardegna, a presentare delle proposte progettuali per la campagna e le Giornate della donazione 2019;
- con deliberazione del Direttore generale FF n. 612 del 16 luglio 2019 è stata costituita la commissione valutatrice dei progetti presentati dalle summenzionate associazioni;
- la campagna di promozione della donazione 2019 avverrà soltanto a fine anno;

ritenuto necessario:
- rimodulare l'intero sistema;
- definire risorse certe per realizzare campagne di promozione della donazione degli organi e di informazione sui trapianti;
- sensibilizzare ancora di più i sardi sull'importanza della donazione degli organi, attraverso una campagna di informazione obiettiva e capillare, finalizzata a far comprendere la preziosità di un gesto che può restituire la vita e la salute alle persone in attesa di trapianto,

chiede di interpellare l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere quali atti, misure o azioni intenda intraprendere per scongiurare la chiusura del Centro trapianti di Cagliari - Azienda ospedaliera G. Brotzu.

Cagliari, 30 luglio 2019