CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 113/A

CUCCU - FANCELLO, con richiesta di risposta scritta, sulle criticità delle farmacie ospedaliere.

***************

Le sottoscritte,

premesso che:
- il problema del furto dei farmaci nelle farmacie ospedaliere si è esteso anche alla Regione Sardegna;
- nella notte tra il 4 e 5 agosto 2019, come appreso dagli organi di stampa, è avvenuto un ingente furto di farmaci oncologici presso la farmacia dell'Ospedale SS. Trinità di Cagliari;
- la citata farmacia ospedaliera parrebbe sprovvista di un sistema di videosorveglianza o di specifico servizio di vigilanza ispettivo, necessari per la prevenzione dei furti;

dato atto che:
- tale furto comporta gravi conseguenze non solo per il sistema sanitario regionale e per l'attività ospedaliera, ma anche e soprattutto per gli stessi pazienti che non possono interrompere la continuità terapeutica;
- il responsabile della Struttura complessa farmaceutica ospedaliera ha riferito che il furto non avrà alcun riflesso sui pazienti tumorali in cura in quanto è intendimento chiedere l'intervento di altri presidi e che a settembre, al termine della pausa estiva, le scorte verranno ristabilite;

rilevato che l'assenza di un adeguato sistema di vigilanza è una problematica comune anche ad altri presidi, come il Servizio farmaceutico aziendale ospedaliero di Iglesias,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se siano a conoscenza:
1) dell'esatto ammontare del danno;
2) della reale possibilità per gli altri presidi ospedalieri di sopperire alla richiesta di farmaci oncologici provenienti dalla farmacia dell'Ospedale SS. Trinità di Cagliari;
3) di come si intenda affrontare il problema sicurezza.

Cagliari, 8 agosto 2019