CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 123/A

COCCO, con richiesta di risposta scritta, sull'espletamento delle procedure di subentro del nuovo aggiudicatario per il Servizio hardware, software e gestione reti facente parte del più ampio contratto di project financing dell'ASSL di Nuoro.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- con una procedura aperta per l'affidamento, mediante project financing, della concessione dei lavori relativi alla ristrutturazione, completamento e gestione dei servizi non sanitari degli Ospedali San Francesco e Cesare Zonchello di Nuoro, San Camillo di Sorgono e dei presidi sanitari distrettuali di Macomer e Siniscola, l'ASSL di Nuoro ha affidato, in data 14 maggio 2008, l'appalto di opere e servizi alla società di progetto Polo sanitario Sardegna centrale Spa (PSSC);
- a seguito della delibera ANAC del 31 agosto 2016, in cui si rilevano trasgressioni sull'applicazione delle norme e dei principi che disciplinano la concessione di lavori pubblici specie in termini di analisi economica e sulle modalità di sub-affidamento, il Commissario straordinario della ASL n. 3 di Nuoro, con delibera del 3 novembre 2016, ha avviato il procedimento di annullamento in autotutela degli atti e dei provvedimenti che hanno condotto all'instaurazione del rapporto contrattuale con il Polo sanitario della Sardegna centrale;
- con deliberazione del direttore generale n. 505 del 27 giugno 2019, l'ATS Sardegna ha avviato le procedure per procedere al subentro del gestore del Servizio hardware, software e gestione reti, individuato nella società Athena Srl ed ha trasmesso alla stessa l'elenco del personale in servizio allo scopo di attivare la c.d. clausola sociale;
- la clausola sociale prevede che l'impresa subentrante si impegni ad assumere gli stessi addetti che operavano alle dipendenze dell'appaltatore uscente, compatibilmente con le mutate condizioni derivanti dall'espletamento del presente servizio, del contesto sociale e di mercato in cui si inseriscono, a condizione che il loro numero e la loro qualifica siano armonizzabili con l'organizzazione d'impresa prescelta dall'imprenditore subentrante;
- in data 30 luglio 2019, al fine di dare applicazione alla richiamata clausola sociale, si è tenuto presso l'Ispettorato territoriale del lavoro di Nuoro (ITL) un incontro tra ATS, organizzazioni sindacali, Arionline Srl, società attuale titolare della gestione dei servizi informatici, e Athena Srl, società nuova affidataria, in cui si è deciso che la società Athena Srl, prima di procedere alle assunzioni, avrebbe illustrato alle organizzazioni sindacali le ragioni, se ricorrenti, della mancata (o parziale) applicazione della clausola di salvaguardia, così come prevede il contratto di affidamento;

considerato che:
- l'ATS Sardegna con nota del 27 agosto 2019 ha posticipato a data successiva all'11 settembre 2019 l'avvio del servizio da parte del subentrante:
- la deliberazione del direttore generale ATS n. 505 del 27 giugno 2019 indica quale data di subentro "dal primo giorno del mese successivo a quello nel quale l'impresa subentrante comunicherà di aver concluso le attività di assunzione del personale da assegnare al servizio" e quindi non prima del 1° ottobre 2019;
- con nota del 29 agosto 2019 le organizzazioni sindacali esprimono viva preoccupazione sulla corretta ed effettiva applicazione della clausola sociale, così come prevista nella delibera di affidamento, e sulla salvaguardia delle qualifiche e professionalità dei lavoratori;
- con nota del 3 settembre 2019 la società Arionline Srl, società attuale titolare della gestione dei servizi informatici, comunica la disponibilità a partecipare ad un'ulteriore incontro per l'applicazione della clausola sociale, ma che, in mancanza di assunzione di tutto il personale impiegato nei servizi oggetto di subentro, si determinerà un conseguente esubero di personale con necessità di procedere a corrispondenti risoluzioni contrattuali;

evidenziato che:
- dall'ultima rilevazione sul personale impiegato nell'ambito del servizio hardware, software e gestione reti risultano occupati 9 dipendenti, tutti a tempo indeterminato full time;
- allo stato attuale non risultano compiutamente attivabili le procedure di passaggio del personale impiegato presso la società subentrante;

valutata la necessità di mantenere in servizio tutto il personale attualmente impiegato nei servizi di hardware, software e gestione reti,

chiede di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se:
1) siano a conoscenza della grave situazione che si è venuta a creare per il personale attualmente occupato nel Servizio di hardware, software e gestione reti facente parte del più ampio contratto di project financing dell'ASSL di Nuoro;
2) quali azioni intendano adottare, o far adottare, al fine di garantire la corretta ed effettiva applicazione della clausola sociale così come prevista nella delibera di affidamento del servizio.

Cagliari, 4 settembre 2019