CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 139/A

MANCA Desiré Alma, con richiesta di risposta scritta, sui disservizi di Abbanoa nell'area della Città di Sassari.

***************

La sottoscritta,

vista la deliberazione n. 25/2004 dell'Assemblea dell'Autorità d'ambito, oggi Ente di governo dell'ambito della Sardegna per effetto della legge regionale di riforma del settore (legge regionale 4 febbraio 2015, n. 4 e successive modifiche ed integrazioni) che affida ad Abbanoa Spa la gestione unica del Servizio idrico integrato della Sardegna; interamente partecipata da enti pubblici, attualmente è costituita da 342 comuni soci e dal socio Regione;

considerato che Abbanoa Spa è responsabile dei lavori di gestione attiva ed efficientamento delle infrastrutture a rete del servizio idrico integrato;

rilevato che dopo l'esecuzione delle manutenzioni straordinarie relative al potabilizzatore del Bidighinzu, al riavvio del servizio si sono verificati disagi, che si sono protratti per circa 48 ore, dovuti a sacche d'aria lungo le condotte che hanno impedito il riempimento dei serbatoi comunali di Usini, Uri, Olmedo, Ossi, Tissi, Muros, Osilo, Sorso e Sennori oltre ad alcuni disservizi in diversi quartieri della Città di Sassari;

rilevato altresì che sempre in questi giorni, come denunciato dall'Associazione sarda nefropatici, emodializzati e trapiantati (ASNET), i pazienti del centro dialisi dell'ospedale San Camillo di Sassari, sono stati costretti a rimandare le cure salvavita, parrebbe proprio a causa di un intervento sulla rete idrica a opera di Abbanoa e di un superficiale servizio sostitutivo con autobotte,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere se:
1) siano a conoscenza di quanto esposto;
2) esistano piani di gestione della manutenzione ordinaria della rete con particolare riferimento al disagio causato dalla presenza di aria nelle condotte;
3) alla luce dei gravi problemi che in questi giorni stanno creando pesanti disagi ai cittadini del nord Sardegna, esistono programmi e registri tecnici di verifica e controllo dell'operato degli addetti alla manutenzione e degli addetti al servizio sostitutivo;
4) non ritengano opportuno che detti programmi e registri tecnici siano resi pubblici, reperibili e consultabili da parte dei cittadini e degli amministratori locali.

Cagliari, 12 settembre 2019