CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 142/A

CUCCU, con richiesta di risposta scritta, sugli investimenti in edilizia sanitaria e ammodernamento tecnologico.

***************

La sottoscritta,

premesso che in data 25 luglio 2019 il sottosegretario del Ministero della salute in risposta a una interrogazione parlamentare del Movimento 5 Stelle sullo stato degli accordi di programma per l'edilizia sanitaria in Sardegna, ha rappresentato che:
- alla Regione per la sottoscrizione di accordi di programma, nell'ambito del programma di cui all'articolo 20 della legge n. 67 del 1988, sono state assegnate risorse per un importo pari ad euro 547.671.940,89;
- a tal fine la Regione ha sottoscritto, in data 29 marzo 2001 ed in data 15 maggio 2008, con il Ministero della salute e di concerto con il Ministero dell'economia e delle finanze, due accordi di programma, per un valore complessivo a carico dello Stato pari ad euro 303.792.695,87;
- alla data dell'interrogazione, le risorse finanziarie residue per la sottoscrizione di nuovi accordi di programma ammontavano ad euro 243.879.245,02 e non risultava presentata alcuna proposta di accordo di programma per l'utilizzo delle stesse;

dato che l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale ha prontamente replicato alla risposta del sottosegretario affermando che le dichiarazioni sul mancato utilizzo delle risorse già stanziate per gli interventi di edilizia e ammodernamento tecnologico certificano le gravi mancanze di chi ha governato la Sardegna negli ultimi cinque anni e che è intenzione dell'attuale Giunta regionale utilizzare le risorse per l'acquisto di nuovi macchinari e la realizzazione di tutti quegli interventi necessari agli ospedali e ai presidi territoriali;

vista la deliberazione della Giunta regionale n. 22/21 del 20 giugno 2019 di approvazione in via definitiva del programma di investimenti per interventi in edilizia sanitaria e ammodernamento tecnologico per il triennio 2019-2021 a favore delle Aziende sanitarie e dell'AREUS, per una spesa complessiva di euro 136.223.982,13;

rilevato che:
- tali risorse sono di fondamentale importanza per il processo di riorganizzazione e riqualificazione dell'area dell'assistenza ospedaliera e distrettuale;
- alle strutture del territorio, che si trovano costantemente in situazione di emergenza, occorre dare risposte concrete nell'immediatezza,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per conoscere se siano stati posti in essere gli atti necessari al concreto avvio e attuazione degli investimenti in edilizia sanitaria e ammodernamento tecnologico.

Cagliari, 16 settembre 2019