CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 157/A

DERIU - GANAU - COMANDINI - MELONI - CORRIAS - MORICONI - PIANO sull'accorpamento del Dipartimento pediatrico e delle microcitemie all'Azienda ospedaliero-universitaria.

***************

I sottoscritti,

premesso che l'Ospedale microcitemico e l'Oncologico sono stati uniti all'Azienda Brotzu nel 2015;

premesso, altresì, che l'atto aziendale ha disposto l'organizzazione dipartimentale della Pediatria che è successivamente andata a regime con la progressiva definizione delle strutture e l'individuazione del personale e dei dirigenti responsabili;

considerate le ipotesi di accorpamento dell'Ospedale pediatrico microcitemico all'Azienda ospedaliero universitaria (insieme all'Ospedale oncologico), al fine di aumentare il numero di posti letto dell'Ospedale policlinico, come dichiarato dall'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale;

visto che il Dipartimento pediatrico e delle microcitemie é composto di unità operative che attualmente sono dislocate presso il Microcitemico e altre presso il San Michele (e ci rimarranno);

ritenuto che tale divisione possa determinare un rottura della unità funzionale dei percorsi entro il Dipartimento;

tenuto conto delle proteste dei medici, attraverso un documento condiviso dai Dirigenti del dipartimento pediatrico e delle microcitemie dell'Azienda ospedaliera Brotzu, dalla Consulta regionale pediatrica e dalla SIP (Società italiana di pediatria) e dalle maggiori società scientifiche di area pediatrica affiliate SIP e delle associazioni dei malati, questi ultimi costretti a patire un numero di disagi in seguito ai continui cambi, realizzati e/o paventati, della rete ospedaliera,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e la Giunta regionale per sapere quali siano:
1) le effettive ragioni dell'accorpamento del Dipartimento pediatrico e delle microcitemie all'Azienda ospedaliero-universitaria;
2) le conseguenze di una misura simile per la pediatria della Sardegna.

Cagliari, 30 settembre 2019