CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 160/A

CUCCU - FANCELLO, con richiesta di risposta scritta, sui gravi disagi arrecati all'utenza a seguito dell'annullamento senza preavviso delle prenotazioni delle prestazioni sanitarie.

***************

Le sottoscritte,

premesso che:
- il Centro unificato di prenotazione (CUP) è un sistema di prenotazione delle prestazioni sanitarie la cui finalità è quella di organizzare con maggiore efficienza le prenotazioni, gli accessi e la gestione delle unità eroganti e di soddisfare la necessità ed i bisogni del paziente/utente;
- al fine di ottimizzare l'utilizzo delle agende sono stati previsti opportuni meccanismi di notifica, aventi funzione di promemoria nei confronti dell'utente (sms), per ricordare la prenotazione effettuata;
- il tempestivo annullamento della prenotazione da parte dell'utente è molto importante per ridurre il fenomeno del drop-out (mancata disdetta), assicurando, a beneficio di tutti gli altri cittadini, una gestione più efficiente ed efficace delle liste d'attesa;
- l'utente che non si presenta all'appuntamento fissato senza disdire la prenotazione è passibile di pagamento a tariffa intera della prestazione stessa, salvo comprovati casi eccezionali da documentare;

dato atto che:
- più volte, nonostante il CUP invii i messaggi di conferma delle prenotazioni, le stesse non vengono effettuate, stante l'assenza di personale medico, con conseguenti gravi disagi arrecati all'utenza;
- gli uffici del CUP hanno ammesso il problema sottolineando che i messaggi vengono inviati in automatico una settimana prima della visita dal sistema di prenotazione centrale e che gli operatori non riescono a bloccarli tutti manualmente, considerato l'elevato numero di sms (centinaia) che ogni giorno il sistema invia;

rilevato che:
- nel mese di settembre la stampa locale ha riportato l'esperienza negativa di un paziente di Fonni che da oltre nove mesi tenta di sottoporsi ad un esame di spirometria, prenotato dal mese di dicembre 2018, prima presso l'Ospedale Cesare Zonchello di Nuoro (da effettuare a giugno 2019) e successivamente presso Ospedale San Camillo di Sorgono (da effettuare a settembre 2019), annullato in entrambi i casi senza preavviso;
- episodi come questi purtroppo non sono sporadici;

ritenuto che, per offrire un servizio sanitario regionale adeguato, occorre potenziare il CUP, nonché aumentare l'offerta con l'assunzione di medici specialisti,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) se siano a conoscenza delle problematiche esposte;
2) quali soluzioni intendano individuare in risposta alle criticità riscontrate.

Cagliari, 3 ottobre 2019