CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 172/A

COSSA - MARRAS - SALARIS - SATTA Giovanni Antonio, con richiesta di risposta scritta, sui ritardi nell'approvvigionamento dei farmaci per la cura ed il trattamento dei pazienti affetti da patologie croniche.

***************

I sottoscritti,

premesso che nello scorso mese di maggio era stata presentata un'interrogazione sui ritardi delle forniture sanitarie da parte dell'Ats, ma non è ancora pervenuta risposta;

ricordato che l'Ats ha, tra le sue funzioni, quella di accentramento dei processi di aggregazione della domanda dl beni e servizi e di approvvigionamento degli stessi;

constatato che dalla nascita dell'Ats si sono registrati ritardi nella fornitura di farmaci da distribuire presso le farmacie della Sardegna con gravi e pesanti disagi per i pazienti, ed in particolare per quelli che soffrono di patologie croniche che necessitano di farmaci salvavita;

tenuto conto che diverse associazioni di pazienti, anche nei giorni scorsi, hanno lamentato che la nuova Azienda unica non è ancora riuscita a fornire con continuità e puntualità i farmaci;

evidenziato che nei casi più gravi alcuni pazienti si sono dovuti rivolgere ad altre regioni italiane per poter avere i medicinali per il trattamento di gravi malattie che necessitano di continuità nelle somministrazioni e non possono interrompere le terapie,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) se siano a conoscenza dei gravi ritardi nella fornitura da parte dell'ATS di farmaci per i malati affetti da patologie gravi;
2) se non ritengano di dover immediatamente intervenire presso la direzione generale dell'Azienda per la tutela della salute per apprendere i motivi dei gravi disservizi nell'espletamento delle procedure di fornitura di farmaci, che si registrano periodicamente e costringono i pazienti ad emigrare fuori regione;
3) quali iniziative intendano assumere per evitare che il ripetersi di ritardi nell'approvvigionamento farmaceutico obblighi malati e familiari, già costretti a lottare ogni giorno con gravi patologie, a sopportare ulteriori disagi e continui spostamenti alla ricerca dei farmaci indispensabili.

Cagliari, 14 ottobre 2019