CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 173/A

SOLINAS Alessandro, con richiesta di risposta scritta, sulla prosecuzione, per l'anno scolastico 2019/2020, delle attività progettuali sovvenzionate nell'ambito dell'avviso "Tutti a Iscol@ - aa.ss. 2018/2019 e 2019/2020" approvato con la determinazione del Direttore del servizio politiche scolastiche n. 420 del 6 luglio 2018 e pubblicato in pari data.

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- con la deliberazione della Giunta regionale n. 49/8 del 6 ottobre 2015 si è dato avvio al progetto "Tutti a Iscol@ - Azioni di contrasto alla dispersione scolastica e per il miglioramento delle competenze di base degli studenti";
- il suddetto progetto è stato, per l'appunto, avviato dalla Regione al fine di innalzare il livello di apprendimento degli studenti delle scuole sarde e contrastare il fenomeno dell'abbandono scolastico attraverso diverse azioni da attuare in maniera integrata;
- il 22 gennaio 2018 è stato sottoscritto il protocollo d'intesa tra il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e la Regione autonoma della Sardegna per "La realizzazione del Progetto "Tutti a Iscol@" - interventi finalizzati alla riduzione della dispersione scolastica, al miglioramento delle competenze della popolazione scolastica sarda e alla sperimentazione e innovazione didattica per gli anni scolastici 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021";
- al protocollo d'intesa è stata data attuazione a livello regionale mediante l'accordo tra il Direttore generale della Pubblica istruzione e il Direttore dell'Ufficio scolastico regionale firmato il 6 giugno 2018;
- la Regione ha deciso, pertanto, di proseguire con le misure avviate con la citata deliberazione della Giunta regionale n. 49/8 del 2015 e con la pubblicazione del primo avviso "Tutti a Iscol@ - anno scolastico 2015/2016", seguito negli anni scolastici successivi da ulteriori avvisi annuali;
- al fine di incidere in maniera strutturale sul fenomeno dell'abbandono scolastico e consentire alle autonomie scolastiche di programmare in maniera più efficace ed efficiente le attività progettuali, con la deliberazione n. 30/13 del 12 giugno 2018 la Giunta regionale ha deciso di bandire il programma "Tutti a Iscol@" su base biennale con riferimento agli anni scolastici 2018/2019 e 2019/2020;
- l'avviso "Tutti a Iscol@ - aa.ss. 2018/2019 e 2019/2020" è stato approvato con la determinazione del Direttore del Servizio politiche scolastiche della Direzione generale della pubblica istruzione n. 420 del 6 luglio 2018 e pubblicato in pari data;

considerato che:
- il progetto delineato nella deliberazione n. 30/13 del 2018 e nel conseguente avviso si articola nelle usuali tre linee di attività: Linea A, tesa al rafforzamento e miglioramento delle competenze di base per il tramite dell'immissione di nuovi docenti e di personale ATA aggiuntivo nelle scuole a supporto dei docenti ordinari; Linea B, finalizzata a migliorare la qualità dell'offerta formativa e a valorizzare il ruolo sociale della scuola attraverso attività extracurricolari centrate sulla metodologia della didattica laboratoriale; Linea C, volta al superamento delle condizioni di svantaggio personali, familiari e relazionali degli studenti attraverso azioni di sostegno psicologico, pedagogico e di mediazione interculturale poste in essere con il supporto delle specifiche figure professionali;
- il personale docente, ATA e specialistico aggiuntivo necessario per l'attuazione delle attività progettuali approvate è individuato e contrattualizzato a cura dei dirigenti delle autonomie scolastiche ammesse a beneficiare delle sovvenzioni;
- le misure programmate sono a valere sul POR FSE 2014/2020 (Azione 10.1.1 "Interventi a sostegno degli studenti caratterizzati da particolari fragilità, tra cui anche persone con disabilità" e Azione 10.2.2 "Azioni di integrazioni e potenziamento delle aree disciplinari di base"), sul Fondo per lo Sviluppo e Coesione per il finanziamento del meccanismo premiale collegato agli obiettivi di servizio (FSC) e sul Piano di Azione Coesione per il miglioramento dei servizi pubblici collettivi al Sud (PAC);
- l'avviso in questione prevede l'erogazione delle sovvenzioni in favore delle autonomie scolastiche individuate quali beneficiarie, per ciascun anno scolastico, in due quote: acconto, pari al 90 per cento della sovvenzione, da liquidarsi previa trasmissione della richiesta d'acconto, dell'Atto unilaterale d'obbligo e del CUP secondo le modalità e nei termini indicati nella nota di ammissione alla sovvenzione; saldo, pari al 10 per cento della sovvenzione, a chiusura delle attività di ciascun anno scolastico e previo Controllo di Primo Livello effettuato dalla Regione sui documenti giustificativi (Registro delle attività progettuali, Registro delle attività laboratoriali, Diari di bordo, Timesheet, ecc.), la relazione finale di chiusura di descrizione dell'attività svolta e dei risultati raggiunti e i documenti di spesa per la rendicontazione a costi reali delle apposite strumentazioni a supporto delle attività laboratori (solo per la sottolinea B1);
- l'avviso precisa, inoltre, che si procederà con l'erogazione dell'acconto relativo al secondo anno scolastico (2019/2020) soltanto a seguito del completamento di tutte le attività di rendicontazione dei progetti relativi all'anno scolastico 2018/2019 da parte delle autonomie scolastiche beneficiarie e che le relative attività progettuali, compreso, evidentemente, il reclutamento e la contrattualizzazione del personale docente, ATA e specialistico necessario per l'attuazione dei progetti, non potranno essere avviate prima della registrazione contabile del relativo impegno di spesa da parte della Regione;

preso atto che:
- con la determinazione del Direttore del servizio politiche scolastiche n. 475 del 26 luglio 2018 la scadenza per la presentazione delle manifestazioni di interesse/proposte progettuali è stata prorogata al 30 luglio 2018;
- l'avviso è stato, inoltre, parzialmente rettificato con la successiva determinazione n. 808 del 19 novembre 2018;
- con la determinazione del Direttore del servizio politiche scolastiche n. 268 del 1° ottobre 2018 sono state approvate le graduatorie delle Linee A, B1, S, gli elenchi di priorità delle Linee B2 e B3 e l'istruttoria di ammissibilità della Linea C;
- con la determinazione del Direttore del servizio politiche scolastiche n. 634 del 3 ottobre 2018 è stata approvata la graduatoria della Linea C;

considerato che:
- le succitate determinazioni di approvazione delle graduatorie ribadiscono che il diritto al godimento del beneficio è subordinato alla registrazione degli atti di impegno;
- le Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti approvate con la determinazione n. 718 del 5 novembre 2018 pongono tra gli obblighi connessi alla concessione della sovvenzione la compilazione e trasmissione dell'elenco del personale selezionato per l'attuazione del progetto al Servizio politiche scolastiche, con la precisazione che il ricorso a personale non preventivamente autorizzato dal Servizio configuri una grave violazione della gestione delle attività, con la conseguente applicazione delle decurtazioni della sovvenzione previste dall'avviso;

appreso che:
- le istituzioni scolastiche ammesse alle sovvenzioni hanno ricevuto l'acconto relativo all'anno scolastico 2018/2019 e svolto le attività progettuali per le quali sono state ammesse a beneficiare delle sovvenzioni;
- le istituzioni scolastiche hanno, quindi, presentato la richiesta di erogazione del saldo per il primo anno scolastico previa rendicontazione delle attività progettuali svolte, ma finora non hanno ricevuto il relativo pagamento;
- inoltre, le istituzioni scolastiche beneficiarie non hanno ancora ricevuto alcuna comunicazione da parte della Regione in merito alla prosecuzione nell'anno scolastico 2019/2020 dei progetti finanziati;
- senza la suddetta comunicazione, le istituzioni scolastiche sono impossibilitate a procedere alla trasmissione della documentazione necessaria per ottenere l'adozione e la registrazione contabile dell'impegno relativo all'acconto sul secondo anno scolastico;
- in difetto dell'adozione e della registrazione contabile dell'impegno relativo al finanziamento sull'anno scolastico 2019/2020, come si evince sia dall'avviso che dalle linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti, le attività progettuali relative all'anno scolastico in corso non possono essere avviate dalle autonomie scolastiche e il personale aggiuntivo all'uopo necessario non può essere reclutato e contrattualizzato,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per sapere:
1) se siano a conoscenza delle criticità sopra esposte;
2) se intendano confermare la prosecuzione, per l'anno scolastico 2019/2020, delle attività progettuali sovvenzionate nell'ambito dell'avviso "Tutti a Iscol@ - aa.ss. 2018/2019 e 2019/2020" approvato con la determinazione del Direttore del servizio politiche scolastiche n. 420 del 6 luglio 2018 e pubblicato in pari data;
3) in caso affermativo, quali atti e misure intendano adottare al fine di consentire alle istituzioni scolastiche di procedere senza ulteriore ritardo alla selezione e alla contrattualizzazione del personale docente, ATA e specialistico necessario per l'attuazione del progetto sovvenzionato nell'anno scolastico in corso;
4) quali atti e misure intendano adottare al fine di garantire l'immediata erogazione del saldo delle sovvenzioni concesse alle autonomie scolastiche per l'anno scolastico 2018/2019 e dell'acconto relativo all'anno scolastico 2019/2020.

Cagliari, 15 ottobre 2019