CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 186/A

COMANDINI - MELONI, con richiesta di risposta scritta, sulla cessione degli ipermercati Auchan al colosso della grande distribuzione italiana Conad e sugli eventuali effetti negativi sull'occupazione e sui diritti del personale, in particolare per quanto riguarda quello impiegato nelle strutture Auchan di Cagliari.

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- la Conad, colosso italiano della grande distribuzione, ha acquisito dalla francese Auchan la catena di superstore gestiti in Italia da quest'ultima;
- la notizia, di per sé positiva, nasconde tuttavia delle pericolose insidie dovute all'incertezza sulla tutela dei livelli occupazionali e sulla salvaguardia dei diritti acquisiti dai lavoratori;
- il gruppo Auchan, si rammenta, possiede in Sardegna quattro ipermercati di cui due a Cagliari, uno a Sassari e uno a Olbia, e impiega complessivamente circa 738 dipendenti;

considerato che:
- allo stato è in corso presso il Ministero dello sviluppo economico un tavolo di trattativa che riguarda soprattutto i problemi occupazionali in quanto Conad pare non abbia ancora presentato un vero piano industriale ma piuttosto avrebbe annunciato un piano di esuberi;
- la prossima riunione è fissata per il giorno 30 ottobre 2019 e, per lo stesso giorno, è previsto uno sciopero del personale in tutta Italia proprio per scongiurare eventuali riduzioni degli organici che in Sardegna potrebbe interessare circa 200 unità:
- riguardo la situazione relativa agli ipermercati Auchan di Cagliari, è differente tra i due ipermercati:
- Cagliari - Santa Gilla che su 7.300 mq di superficie conta 198 e fa parte dei primi 109 negozi passati a Conad;
- Cagliari - Marconi che su 7.800 mq di superficie conta 203 e fa parte del futuro progetto di ampliamento del centro commerciale che, diventerà il più grande della Sardegna;
- i circa 400 dipendenti dei due ipermercati di Cagliari vivono nell'incertezza, ad oggi non conoscono ancora il loro futuro dopo l'acquisizione di Conad che si è rifiutata di sottoscrivere garanzie per tutti i dipendenti del gruppo;
- pertanto la Giunta regionale non può restare indifferente di fronte alla possibilità di una grave perdita di posti di lavoro,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale, per sapere se siano a conoscenza della situazione rappresentata e quali azioni intendano intraprendere per proteggere i lavoratori sardi dai paventati tagli occupazionali conseguenti all'acquisizione del gruppo Auchan da parte del gruppo Conad.

Cagliari, 29 ottobre 2019