CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 191/A

CUCCU, con richiesta di risposta scritta, sullo stato in cui versano gli automezzi utilizzati per il servizio di emergenza urgenza sanitaria e per il servizio di trasporto ospedaliero.

***************

La sottoscritta,

premesso che:
- le ambulanze che percorrono quotidianamente le nostre strade devono rispettare gli standard imposti dalla vigente normativa europea, nazionale e regionale;
- il trasporto del paziente e dell'èquipe deve essere effettuato nelle migliori condizioni di sicurezza;

rilevato che:
- il Presidio ospedaliero CTO di Iglesias dispone di una ambulanza medicalizzata, la "Mike 70", utilizzata per i trasporti urgenti (emergenza, trasporti interospedalieri per pazienti critici, ecc) con la presenza a bordo di un medico dell'emergenza territoriale;
- tale ambulanza, in quanto vetusta, rimane spesso inutilizzata poiché guasta, con conseguenti ripercussioni all'intero sistema del 118;
- come mezzo di riserva si è costretti a chiedere, sempre più frequentemente, l'intervento delle ambulanze dell'associazione di volontariato "Soccorso Iglesias", che opera nel Servizio di emergenza sanitaria in convenzione e che ha manifestato le sue rimostranze per quello che ha definito un disservizio ordinario, seppure continuando a garantire l'encomiabile servizio;

rilevato, altresì, che:
- i mezzi di soccorso in convenzione non devono avere caratteristiche inferiori a quelle prescritte per i mezzi a targa civile dalla vigente normativa per le ambulanze di tipo A (decreto ministeriale 17 dicembre 1987, n. 553 (Normativa tecnica e amministrativa relativa alle autoambulanze));
- la dotazione quantitativa e qualitativa delle attrezzature non può essere inferiore agli standard previsti dagli atti di programmazione sanitaria regionale;
- il mezzo di normale uso deve risultare in piena efficienza e avere non più di 6 anni e non oltre 200.000 Km (superati tali limiti il mezzo è declassato alla categoria inferiore);
- il mezzo di riserva obbligatorio per la firma della convenzione deve risultare in perfetta efficienza, e avere non più di 9 anni e non oltre i 300.000 Km;
- le ambulanze in convenzione devono obbligatoriamente essere sottoposte alle verifiche di legge compresa la revisione annuale;

considerato che la vetustà delle ambulanze impiegate riguarda anche altri presidi ospedalieri, come potuto constatare nel corso dei sopralluoghi effettuati nei nosocomi isolani dalla Sesta Commissione permanente (Salute, politiche sociali, personale delle ASL, igiene veterinaria, attività sportive, alimentazione, emigrazione e immigrazione);

 
visti:
- il decreto ministeriale n. 553 del 1987;
- il decreto ministeriale 20 novembre 1997, n. 487 (Regolamento recante la normativa tecnica ed amministrativa relativa alle autoambulanze di soccorso per emergenze speciali);
- la norma europea UNI EN 1789 sulle ambulanze;

ritenuto necessario e urgente dotare le ASSL di nuove ambulanze al fine di garantire un servizio efficiente per 365 giorni all'anno;

viste:
- la deliberazione del Direttore generale n. 816 del 19 giugno 2018 di autorizzazione a contrarre per la procedura aperta per l'affidamento della fornitura in leasing operativo comprensivo di assistenza full risk e full service di automezzi da adibire al servizio di emergenza urgenza sanitaria (n. 23 ambulanze e n. 3 automediche) e di automezzi da adibire al servizio di trasporto ospedaliero (n. 29 ambulanze di cui n. 4 a trazione integrale);
- la determinazione dirigenziale n. 3889 del 14 maggio 2019 di rettifica della summenzionata deliberazione relativamente al quadro economico e contestuale indizione della procedura;
- la determinazione dirigenziale n. 9327 del 7 novembre 2018 (rettificata con determinazione n. 9713 del 20 novembre 2018) con la quale nelle more dell'espletamento della sopra richiamata procedura di gara centralizzata pluriennale si è provveduto ad aggiudicare la fornitura in argomento per la durata contrattuale di locazione pari a 6 mesi, con scadenza 22 maggio 2019;
- la deliberazione del Direttore generale n. 433 del 4 giugno 2019 di autorizzazione a contrarre e contestuale indizione della "gara ponte" per l'affidamento annuale su piattaforma telematica SardegnaCAT, nelle more dell'aggiudicazione della gara  pluriennale ATS e di affidamento nelle more dell'espletamento della gara ponte;

dato atto che:
- la consegna dei nuovi automezzi da adibire al servizio di emergenza urgenza sanitaria e al servizio di trasporto ospedaliero si stima possa avvenire entro il primo semestre 2020;
- sino alla loro sostituzione dovranno essere utilizzati gli automezzi attualmente in uso;
- è evidente il disservizio del sistema regionale dell'Emergenza urgenza gestito dall'AREUS,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) quanti siano allo stato attuale gli automezzi utilizzati per il servizio di emergenza urgenza sanitaria e per il servizio di trasporto ospedaliero e se gli stessi siano sufficienti al fabbisogno delle ASSL;
2) se gli stessi siano conformi ai requisiti individuati dalla Regione in uniformità a quelli richiesti per le convenzioni con il volontariato.

Cagliari, 6 novembre 2019