CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 196/A

MARRAS, con richiesta di risposta scritta, sull'urgenza di intervenire sui disservizi sanitari del territorio oristanese ed in particolare nel comune di Bosa.

***************

Il sottoscritto,

premesso che il diritto alla salute e alle cure è un diritto costituzionalmente garantito;

rilevato che:
- da diverso tempo la sanità oristanese attraversa una gravissima crisi con conseguenti enormi danni per la salute dei cittadini;
- in particolare, gli abitanti del comune di Bosa hanno manifestato i loro disagi inviando innumerevoli segnalazioni agli uffici competenti;
- tra le criticità segnalate riveste particolare importanza l'assenza nel territorio del pediatra, che si protrae da ormai 5 mesi;
- inutili sono state, a tale proposito, le selezioni a tempo determinato effettuate dall'azienda oristanese ed andate puntualmente deserte;
- altro problema segnalato dagli utenti è l'assenza da diversi anni della figura del fisiatra, che ha causato gravi disservizi mai risolti dagli organi competenti;
- anche i pazienti diabetici, dal mese di gennaio, a causa dell'assenza dei reagenti, sono costretti a spostarsi presso gli ambulatori di altri comuni al fine di effettuare gli esami indispensabili per il monitoraggio e la cura della patologia;
- altri disservizi riguardano la commissione invalidi che, a causa dell'assenza del presidente, da diversi anni non si riunisce più a Bosa ma presso gli ospedali di Ghilarza od Oristano;

atteso che quanto sopra descritto, oltre a causare innumerevoli disagi ai cittadini, si contrappone alle finalità stesse del Servizio sanitario nazionale,

chiede di interrogare l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se:
1) sia a conoscenza delle problematiche esposte e quali tempestive soluzioni intenda adottare al fine di garantire il diritto alla salute dei cittadini del Comune di Bosa;
2) ritenga opportuno provvedere alla rimozione del manager dell'azienda sanitaria locale per la manifesta incapacità di gestire e risolvere i numerosi problemi che attanagliano la sanità nella provincia di Oristano.

Cagliari, 8 novembre 2019