CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 206/A

CUCCU, con richiesta di risposta scritta, sulla pubblicazione delle deliberazioni della Giunta regionale nel sito internet della Regione autonoma della Sardegna.

***************

La sottoscritta,

premesso che:
- la trasparenza, nel rispetto delle disposizioni in materia di segreto di Stato, di segreto d'ufficio, di segreto statistico e di protezione dei dati personali, concorre ad attuare il principio democratico e i principi costituzionali di eguaglianza, imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell'utilizzo di risorse pubbliche, integrità e lealtà nel servizio alla nazione;
- la trasparenza concorre alla realizzazione di una amministrazione aperta, al servizio del cittadino;

dato atto che, in considerazione di quanto sopra specificato, al fine di favorire la conoscenza degli atti emanati dalla Giunta regionale e di rendere trasparente la relativa attività, le deliberazioni della Giunta, regolarmente pubblicate nei sito internet della nostra Regione, possono essere consultate direttamente e immediatamente senza autenticazione e identificazione;

rilevato che:
- a decorrere dal 4 novembre 2019, a seguito di modifica della relativa procedura, non è più possibile consultare agevolmente e in tempo reale il testo integrale delle deliberazioni adottate dalla Giunta regionale, in quanto occorre preventivamente identificarsi per ricevere via email notifica quando la deliberazione verrà pubblicata nel sito regionale;
- tale modalità di consultazione da diversi cittadini è stata interpretata come volontà di voler conoscere il nominativo dei cittadini interessati all'attività dell'organo dì governo della Regione;

ritenuto necessario far chiarezza sulla questione,

chiede di interrogare il Presidente della Regione per conoscere:
1) le motivazioni che, a decorrere dal 4 novembre 2019, hanno portato a modificare le modalità di consultazione delle deliberazioni della Giunta regionale;
2) se non ritenga opportuno continuare a garantire la completa e tempestiva consultazione degli atti.

Cagliari, 15 novembre 2019