CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 217/A

COMANDINI, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione dei lavoratori delle cooperative che svolgono il servizio CUP, ticket e supporto amministrativo per l'Azienda di tutela della salute (ATS).

***************

Il sottoscritto,

premesso che:
- nel 2012 l'allora ASL n. 8 decise di esternalizzare alcuni servizi, tra i quali prenotazioni CUP, gestione protocollo, registrazione e pagamento delle fatture, ufficio ticket;
- diverse cooperative sociali di inserimento lavorativo, costituitesi in raggruppamento temporaneo di cooperative sociali di tipo B, vinsero il bando e venne affidato loro il servizio;
- dal 2012, svolgono, attraverso circa 160 dipendenti, continuativamente la loro attività all'interno dei servizi dell'Azienda sanitaria;
- l'appalto è stato rinnovato nel 2016 fino al 2019, prorogato dal commissario straordinario, per alcuni fino al 10 ottobre 2019, per altri fino al 30 novembre 2019;
- dopo lunghe trattative si è ottenuta un'ulteriore proroga rispettivamente di due e quattro mesi;

considerato che:
- l'appalto che riguarda gli 87 dipendenti che svolgono supporto amministrativo, già prorogato per due mesi, scadrà il 10 dicembre prossimo;
- l'appalto che riguarda i dipendenti del CUP e ticket, prorogato per i prossimi quattro mesi, scadrà a marzo del 2020;
- queste proroghe sono utili per mettere momentaneamente al sicuro i dipendenti, ma è necessario utilizzare questo tempo per creare i presupposti per tutelare definitivamente i posti di lavoro;
- i lavoratori sono stati inizialmente formati e col tempo hanno acquisito una certa professionalità da salvaguardare;
- da quanto risulta, la volontà dell'ATS sarebbe quella di bandire un concorso, tale procedura implica tempi lunghi ed incerti lasciando gravi carenze nel funzionamento dei servizi, si rischia inoltre di non poter garantire la salvaguardia del numero dei posti di lavoro e della professionalità acquisita,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) cosa intendano fare per adottare misure atte alla salvaguardia dei posti di lavoro e alla tutela del futuro professionale e personale dei lavoratori;
2) se non ritengano necessario, per l'affidamento futuro dei servizi, tenere conto sia dell'anzianità di servizio già prestata sia della professionalità acquisita nel tempo da questi lavoratori.

Cagliari, 21 novembre 2019