CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 220/A

CUCCU, con richiesta di risposta scritta, sulle azioni poste in essere per la prevenzione e il contrasto del disturbo da gioco d'azzardo.

***************

La sottoscritta,

premesso che, con interpellanza n. 52/C-6 del 26 agosto 2019, ha rappresentato, al Presidente della Regione e all'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale, la necessità e urgenza di dare attuazione alla legge regionale 11 gennaio 2019, n. 2, recante "Disposizioni in materia di disturbo da gioco d'azzardo";

dato atto che:
- la diffusione del gioco d'azzardo e i casi di ludopatia sono un fenomeno sociale preoccupante e non trascurabile;
- il disturbo da gioco d'azzardo è ritenuto prevenibile, curabile e guaribile a patto che la diagnosi sia precoce ed esistano cure specialistiche e supporto sociale;

considerato che:
- i dati epidemiologici evidenziano come la ludopatia sia una patologia presente in Sardegna con numeri significativi;
- il Piano d'azione della Regione sul gioco d'azzardo patologico tiene conto delle evidenze scientifiche e delle condizioni allarmanti rilevate nel nostro territorio e consente la programmazione di interventi omogenei tendenti a ridurre la frammentarietà dei processi di prevenzione, cura e riabilitazione in essere nei servizi delle ASSL regionali;

rilevato che:
- il Piano regionale 2017 Gioco d'azzardo patologico (GAP) deve essere rivisto e implementato ogni due anni dalla Giunta regionale;
- tale piano comprende interventi di prevenzione, cura e riabilitazione, con particolare attenzione agli interventi di prevenzione, tramite il coinvolgimento degli enti locali e del setting scolastico, familiare e lavorativo, in coerenza con l'impianto del Piano nazionale della prevenzione (PNP);
- occorre dare attuazione alla legge regionale 11 gennaio 2019, n. 2 per rendere più incisiva l'azione di contrasto e prevenzione di quella che ormai è diventata una vera e propria piaga sociale,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
1) se si stiano procedendo alla rivisitazione e implementazione del Piano regionale 2017 Gioco d'azzardo patologico (GAP);
2) quali azioni ad oggi siano state poste in essere per dare attuazione alla legge regionale 11 gennaio 2019, n. 2, recante "Disposizioni in materia di disturbo da gioco d'azzardo".

Cagliari, 25 novembre 2019