CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 222/A

MANCA Desire' Alma, con richiesta di risposta scritta, sui conguagli regolatori Abbanoa.

***************

La sottoscritta,

vista la deliberazione n. 25/2004 dell'Assemblea dell'Autorità d'ambito, oggi Ente di governo dell'ambito della Sardegna per effetto della legge regionale di riforma del settore (legge regionale 4 febbraio 2015, n. 4 e successive modifiche ed integrazioni) che affida ad Abbanoa Spa la gestione unica del Servizio idrico integrato della Sardegna. La società Abbanoa Spa è interamente partecipata da enti pubblici, attualmente è costituita da 342 comuni soci e dal socio Regione Sardegna;

considerato che nel 2016 diversi cittadini hanno ricevuto una fattura denominata "conguagli per partite pregresse" che riguardavano consumi già fatturati e pagati negli anni dal 2005 al 2011;

rilevato che:
- alcune aziende sarde ricorrevano contro detti conguagli considerandoli illegittimi ed il Tribunale di Nuoro nel mese di febbraio 2019, con la sentenza n. 121 ha dato loro ragione condannando Abbanoa Spa alla restituzione delle somme indebitamente ricevute;
- la società Abbanoa Spa ricorre contro detta sentenza;

rilevato altresì che:
- l'8 novembre 2019 la Corte d'appello di Sassari, con sentenza n. 499, respinge il ricorso e conferma che i conguagli regolatori vanno restituiti;
- detta sentenza apre le porte ad un numero imprecisato di cause di rimborso, il valore dei conguagli regolatori pretesi dai sardi supera i 100 milioni di euro;
- l'Autorità garante della concorrenza e del mercato, al termine dell'istruttoria il 12 giugno 2019 ha sanzionato Abbanoa Spa per una cifra di euro 3.880.000;

alla luce di quanto descritto, chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere:
1) se siano a conoscenza di quanto esposto;
2) se e quali azioni intendano intraprendere a tutela dei cittadini fruitori del servizio idrico;
3) se e quali azioni intendano intraprendere, nella veste di socio di maggioranza, nei confronti dei massimi dirigenti della società in house che hanno posto in essere le pratiche descritte.

Cagliari, 26 novembre 2019