CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 233/A

COMANDINI - GANAU - CORRIAS - DERIU - MELONI - MORICONI - PIANO - PISCEDDA, con richiesta di risposta scritta, sull'attuazione del Piano Sulcis.

***************

I sottoscritti,

premesso che il Piano straordinario per il Sulcis delinea una strategia di sviluppo aggregante per il territorio, che mette a sistema diversi strumenti della programmazione regionale all'interno di una visione unitaria e integrata;

considerato che:
- nel 2016 sono stati pubblicati due bandi, rivolti sia alle piccole imprese già operanti sia a quelle di nuova costituzione, per investimenti sino a 800mila euro;
- nel 2017 le due tipologie di bando sono state unificate in uno unico e pubblicato a inizio anno; è stato poi riproposto il 2018;
- in totale sono pervenute 276 proposte di investimento di cui più del 50 per cento riguardano i settori turistico e agroalimentare;
- inoltre, nel 2017 è stato pubblicato l'avviso per i contratti di investimento d'impatto maggiore di 1,5 milioni di euro;
- sono pervenute 19 proposte d'investimento prevalentemente per il settore turistico;
- un ulteriore bando ha riguardato i servizi di promozione turistica;
- nel complesso, i bandi hanno generato 297 proposte di investimento a dimostrazione dell'interesse imprenditoriale suscitato;
- molte di queste domande hanno avuto esito positivo;

preso atto che:
- nel 2019, incomprensibilmente, non c'è stato alcun bando nonostante siano disponibili le risorse finanziarie;
- sarebbe stato possibile prorogare semplicemente quelli con termine al 31 dicembre tenuto conto che si tratta di bandi a sportello;
- sussiste nel territorio interesse e attesa verso i bandi;
- la ricaduta è altamente positiva, così come si evince dal Rapporto sullo stato di avanzamento del Piano Sulcis (febbraio 2019) pubblicato il 1 marzo 2019 nel sito della Regione autonoma della Sardegna alla pagina dedicata "Piano straordinario per i Sulcis",

chiedono di interrogare l'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio per:
1) capire come mai una strategia di sviluppo come questa, vincente per fronteggiare l'attuale crisi che da tempo interessa tale territorio e che introduce nuove basi per rilanciare la tradizione mineraria e industriale dell'area, oltre ad individuare ambiti di eccellenza sui quali costruire nuove prospettive di sviluppo e occupazione, non sia stato riproposto e prorogato, perdendo un anno di tempo in considerazione del fatto che senza una continuità si rischia di compromettere anche il lavoro fatto sinora;
2) sapere quali iniziative intenda assumere, con la massima urgenza, per pubblicare i nuovi bandi e per concludere l'istruttoria delle domande presentate nel 2018.

Cagliari, 6 dicembre 2019