CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 242/A

COSSA - MARRAS - SALARIS - SATTA Giovanni Antonio, con richiesta di risposta scritta, sull'aumento delle tariffe applicate ai sub concessionari del settore autonoleggio presenti all'aeroporto di Elmas "Mario Mameli".

***************

I sottoscritti,

premesso che presso l'Aeroporto "Mario Mameli" di Elmas il servizio autonoleggio è garantito da 21 aziende che pagano un canone annuo di 46.800 euro per l'affitto di un ufficio di circa 10 mq e una decina di piazzole di sosta;

appreso che la società Sogaer ha deciso di aumentare il canone annuale di quasi il 100 per cento prevedendo un costo per gli operatori di 92.000 euro;

considerato che l'attività di autonoleggio richiede continui investimenti nel parco auto; 

evidenziato che l'aumento previsto è molto lontano dalle tariffe previste fino al 2024 in una precedente tabella redatta dalla società di gestione dell'aeroporto;

constatato che tutti gli operatori sono molto preoccupati perché ritengono di non poter sostenere i nuovi costi e paventano un numero elevato di chiusura delle imprese, con conseguenti licenziamenti dei lavoratori;

sottolineata la rilevanza che il noleggio delle auto riveste sotto il profilo turistico e degli affari, che subirebbe un contraccolpo negativo dalla riduzione di questo servizio che invece deve essere incoraggiato;

vista la nota della Sogaer che giustifica la variazione del canone con un adeguamento delle tariffe per allinearle a quelle in vigore negli altri aeroporti italiani e con le prospettive di crescite del traffico passeggeri,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei trasporti per sapere se:
1) siano a conoscenza di quanto su esposto;
2) non ritengano di dover intervenire presso la società di gestione dell'aeroporto "Mario Mameli" di Elmas perché possa rivedere il consistente aumento dei canoni applicati ai sub concessionari del settore autonoleggio per scongiurare la paventata chiusura delle aziende oggi operanti nello scalo sardo ed il licenziamento del personale impiegato.

Cagliari, 16 dicembre 2019