CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 28/A

LAI - COCCO, con richiesta di risposta scritta, sulla mancata applicazione della legge regionale 2 agosto 2018, N. 29, recante "Disposizioni in materia di personale della categoria "assuntori" operante in Sardegna in base alla legge n. 14 del 1965 e costituzione della "Lista ad esaurimento assuntori".

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- nella scorsa legislatura è stata approvata la legge regionale 2 agosto 2018, n. 29 che disciplina in modo organico la posizione lavorativa degli "assuntori", una particolare categoria di lavoratori storicamente operante nel trasporto pubblico locale;
- il legame contrattuale di tali operatori era basato su una relazione atipica, poiché nonostante assumessero un appalto con regolare contratto di servizio pubblico, nel caso specifico il rapporto era considerato alla stregua di un contratto di lavoro autonomo;

considerato che le principali novità contenute nella citata legge regionale n. 29 del 2018, entrata in vigore il 10 agosto 2018, mirano principalmente a dare continuità lavorativa e retributiva agli assuntori operanti nelle tratte del trasporto pubblico locale della Sardegna prima afferenti alle FDS (ora ARST) garantendo loro stabilità lavorativa e retributiva, attraverso l'istituzione di una lista a esaurimento ove iscrivere gli assuntori che svolgono le proprie mansioni presso le linee ferroviarie, finalizzata all'inserimento nella dotazione organica dell'ARST;

precisato che l'azienda ARST tra la fine dell'anno 2018 e l'inizio del 2019 ha attivato l'iter procedurale propedeutico all'istituzione della lista ad esaurimento ove iscrivere gli assuntori,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei trasporti per conoscere quali azioni intendano promuovere al fine di dare immediata operatività alle norme di cui alla legge regionale n. 29 del 2018 e conseguentemente al processo di inserimento del personale assuntori.

Cagliari, 4 giugno 2019