CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 286/A

CUCCU, con richiesta di risposta scritta, sulla presunta vendita del "Mater Olbia".

***************

La sottoscritta,

premesso che con la legge regionale 31 luglio 2019, n. 12, rubricata "Prima variazione di bilancio per l'avvio delle attività del "Mater Olbia", è stata autorizzata:
- la spesa di euro 52.100.000 negli anni 2020 e 2021 (missione 13 - programma 01 - titolo 1) in attesa della stabile definizione dell'idoneo quadro finanziario per l'acquisto di prestazioni da operatori privati accreditati con il sistema sanitario regionale, entro il quale trovi sufficiente e consolidata copertura il budget dell'ospedale e centro di ricerca medica applicata "Mater Olbia";
- la spesa entro un tetto massimo di euro 8.500.000 (missione 13 - programma 01 - titolo 1) per le funzioni assistenziali del summenzionato centro di ricerca medica applicata;

rilevato che la finalità era quella di integrare il sistema sanitario regionale, fornendo prestazioni sanitarie di eccellenza in grado di elevare la qualità dell'offerta assistenziale della Regione, puntando ad intercettare la cosiddetta mobilità passiva extra regionale e ad incrementare la mobilità attiva verso la Regione;

dato atto che la realtà si è dimostrata ben lungi dalle aspettative;

appresa dalla stampa la notizia della probabile fuga dello stato arabo del Qatar dai suoi investimenti in Sardegna e soprattutto dalla vicenda del Mater Olbia, con il passaggio dell'ospedale ad una società abruzzese specializzata in cliniche private, che conta circa una ventina di istituti ospedalieri in Italia;

considerata la fallimentare gestione dell'ospedale che rischia di mandare in fumo gli investimenti effettuati,

chiede di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se corrisponda a verità la notizia appresa e quali azioni intendano porre in essere.

Cagliari, 27 gennaio 2020