CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 287/A

COMANDINI - GANAU - CORRIAS - DERIU - MELONI - MORICONI - PIANO - PISCEDDA, con richiesta di risposta scritta, sull'acquisto dell'immobile da adibire a sede degli uffici dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente (ARPAS).

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- le Agenzie regionali per la protezione dell'ambiente sono nate a seguito del referendum dell'aprile 1993 che ha abrogato le competenze del Servizio sanitario nazionale e delle ex Usi nel campo del controllo e della prevenzione ambientale;
- questi compiti, con il decreto legge n. 496 del 1993, convertito dalla legge n. 61 del 1994, sono stati affidati ad apposite "Agenzie regionali" che diventano i centri deputati alla vigilanza e controllo ambientale in sede locale;
- l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente (ARPAS) è stata istituita, in via provvisoria, nel 2002 con una ordinanza del Commissario straordinario per l'emergenza idrica (ordinanza n. 323 del 30 settembre 2002) modificata nel dicembre del 2004 (Ordinanza n. 410 del 29 dicembre 2004);
- con la legge regionale n. 6 del 18 maggio 2006 l'Agenzia è stata istituita in via definitiva;
- l'ARPAS è un'agenzia regionale che opera per la promozione dello sviluppo sostenibile e per la tutela e miglioramento della qualità degli ecosistemi naturali e antropizzati, è l'organo tecnico che supporta le autorità competenti in materia di programmazione, autorizzazione e sanzioni in campo ambientale a tutti i livelli di governo del territorio: la competenza tecnico-scientifica è la sua componente distintiva e qualificante;

constatato che l'Agenzia denuncia da tempo la grave situazione di inagibilità dell'immobile sede dei propri uffici; da anni si attende l'acquisto di una nuova sede;

considerato che nella legge regionale 28 dicembre 2018, n. 48, all'articolo 5, comma 7, sono stati stanziati euro 5.000.000 per il 2019 e euro 1.630.000 annui a partire dal 2020 e fino al 2026, per consentire l'acquisto di un immobile da adibire a sede degli uffici dell'Agenzia;

sottolineato che a tutt'oggi non risulta si sia proceduto con l'acquisto dell'immobile da adibire a nuova sede,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale degli enti locali, finanze ed urbanistica per sapere se:
1) siano a conoscenza della grave situazione di inagibilità dell'immobile sede degli uffici dell'Agenzia e del disagio a cui vanno incontro i dipendenti che da anni attendono di poter svolgere la propria attività professionale in locali idonei;
2) non si ritenga opportuno e necessario intervenire, nel più breve tempo possibile, per attivare le procedure di acquisto dell'immobile da destinare alla nuova sede.

Cagliari, 27 gennaio 2020