CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 29/A

SCHIRRU - MULA - LANCIONI - SATTA Giovanni - MAIELI - USAI, con richiesta di risposta scritta, sulla situazione relativa al servizio di raccolta differenziata dei rifiuti nella città di Cagliari.

***************

I sottoscritti,

premesso che la raccolta differenziata dei rifiuti con il cosiddetto modello "porta a porta", iniziata da qualche periodo nella città di Cagliari, è stata concepita con un sistema vessatorio, che costringe sia i cittadini che le imprese a conferire ad orari improbabili;

constatato che:
- tale sistema prevede l'utilizzo dei cosiddetti "mastelli" i quali si sono rivelati insufficienti senza alcuna distinzione tra famiglie di singoli, famiglie numerose e attività produttive;
- un numero rilevante di cittadini non paga da anni la tassa sui rifiuti e, pertanto, non avendo ritirato i mastelli, si presume stiano abbandonando in strada i rifiuti;
- inoltre, la città capoluogo è colma di rifiuti e liquami che si sono diffusi con il caldo odori pestilenziali mettono a rischio la salute pubblica dei cittadini, senza considerare l'indecente spettacolo offerto a turisti e visitatori;
- la presenza di buste di pattume abbandonate è rilevante anche nell'agro della città di Cagliari;

atteso che a tutti i cittadini deve essere garantita la salute pubblica,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della difesa dell'ambiente al fine di conoscere quali urgenti provvedimenti intendano adottare per porre rimedio alla gravissima situazione esposta.

Cagliari, 4 giugno 2019