CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 43/A

PISCEDDA - GANAU - DERIU - COMANDINI - MELONI - MORICONI - PIANO - CORRIAS sulla comunicazione regionale con cui si dispongono restrizioni al Reddito di inclusione sociale (REIS).

***************

I sottoscritti,

vista la legge regionale 2 agosto 2016, n. 18, recante norme in materia di "Reddito di inclusione sociale. Fondo regionale per il reddito di inclusione sociale - "Agiudu torrau";

visto:
- il decreto legislativo 15 settembre 2017, n. 147, recante "Disposizioni per l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà";
- il decreto legislativo 28 gennaio 2019, n. 4, recante "Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni";

premesso che:
- con la misura regionale REIS (Reddito di inclusione sociale), la Regione ha inteso assicurare il coordinamento con gli altri interventi previsti da norme nazionali ed europee, volti a contrastare la povertà e l'esclusione sociale;
- l'introduzione del REIS ha previsto che l'erogazione di un sussidio economico o di un suo equivalente fosse condizionata allo svolgimento di un progetto di inclusione attiva stabilito nel percorso personalizzato per il superamento della condizione di povertà;

considerato che il REIS non escludeva i cittadini sardi dalla possibilità di accedere al Reddito di inclusione (REI) ma, al contrario, è stato ideato come uno strumento integrativo delle disposizioni nazionali, come manifestato nelle linee guida della Regione;

tenuto conto che, nel corso della XVIII Legislatura della Repubblica Italiana, il Governo ha introdotto il Reddito di cittadinanza quale misura fondamentale di politica attiva del lavoro - a garanzia del diritto al lavoro - di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione sociale;

preso atto della comunicazione dell'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale, che recita: "nelle more dell'approvazione da parte della Giunta regionale della deliberazione che, alla luce delle modifiche introdotte dal D.L. 28 gennaio 2019, n. 4 alla misura nazionale di contrasto alla povertà e all'esclusione sociale, approva le nuove Linee Guida di attuazione della Legge Regionale n. 18/2016, si dispone che il REIS non possa essere erogato a favore di chi beneficia del Reddito di cittadinanza",

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e la Giunta regionale, per conoscere le motivazioni per la quale la Giunta regionale abbia disposto, tramite il competente Assessorato, il divieto di erogazione del Reddito di inclusione sociale ai beneficiari del Reddito di cittadinanza.

Cagliari, 14 giugno 2019