CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 53/A

GIAGONI - SAIU - ENNAS - PIRAS - CANU, con richiesta di risposta scritta, sull'opportunità di favorire e supportare iniziative dirette allo sviluppo endogeno del comparto aeronautico in Sardegna).

***************

I sottoscritti,

premesso che:
- nel mondo, in Europa, in Italia ed in Sardegna il traffico aereo è in continua crescita; 
- la crisi Alitalia può portare ad un peggioramento dei collegamenti aerei da e per l'Isola; 
- l'Air Italy intende abbandonare di fatto la Sardegna;
- la ventennale esperienza di continuità territoriale ha dimostrato i limiti di una gestione eccessivamente passiva del trasporto aereo;
- il trasporto di linea è oggi prevalentemente gestito da vettori stranieri con interessi e politiche di sviluppo che solo marginalmente coincidono con gli interessi della Sardegna;
- le destinazioni in generale ed in particolar modo quelle nazionali con elevata importanza socio economica, vengono gestite dai singoli vettori low-cost in assenza di concorrenza con basse frequenze ed alte tariffe a discapito dell'offerta e della fruibilità del servizio;

rilevato che:
- esistono realtà a noi vicine come quelle della Corsica ove risiedono appena 340.000 abitanti, dove la prima compagnia aerea è l'Air-Corsica di proprietà per il 60.37 per cento della Collectivité Territoriale Corse;
- questa compagnia, con una flotta di 10 aeromobili, con oltre 800 voli settimanali durante l'alta stagione, collega tutti i 4 aeroporti della Corsica;
- esistono precedenti progetti per lo sviluppo di un vettore regionale con la partecipazione diretta od indiretta della Regione;
- l'industria aeronautica è foriera di ricchezza ed occupazione;

ritenuto prioritario avere un vettore aereo che porti gli interessi della nostra comunità,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale dei trasporti, l'Assessore regionale del turismo, artigianato e commercio e l'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio per sapere se risponda a ragioni di opportunità, fattibilità e convenienza partecipare alla costituzione di un vettore regionale sardo.

Cagliari, 27 giugno 2019