CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 58/A

PISCEDDA - DERIU - GANAU - COMANDINI - MELONI - PIANO - CORRIAS, con richiesta di risposta scritta, sulla vendita di gratta e vinci e di tagliandi di lotterie presso gli ospedali.

***************

I sottoscritti,

vista la legge regionale 11 gennaio 2019, n. 2, recante "Disposizioni in materia di gioco d'azzardo";

considerato che:
- con la legge regionale n. 2 del 2019, la Regione "detta disposizioni in materia di prevenzione e contrasto al "Disturbo da gioco d'azzardo" al fine di:
1) prevenire e contrastare la diffusione di dipendenze patologiche legate al gioco d'azzardo;
2) accrescere la consapevolezza del rischio correlato al gioco, ancorché lecito, e salvaguardare le fasce più deboli della popolazione;
3) contenere e ridurre gli effetti negativi connessi alla pratica del gioco d'azzardo lecito sulla sicurezza urbana, sulla viabilità, sull'inquinamento acustico e sul governo del territorio", come sancito dall'articolo 1, rubricato "Finalità", della medesima;
- all'interno degli ospedali è frequente la vendita di gratta e vinci e di tagliandi di lotterie;

tenuto conto che non appare opportuna, all'interno degli ospedali, la vendita di gratta e vinci e di tagliandi di lotterie, per via delle difficoltà di salute in cui si trovano i pazienti, in particolare i degenti affetti da patologie psichiatriche;

tenuto conto, altresì, che alle ASL vengono destinati fondi cospicui col fine di combattere il gioco d'azzardo e che la dipendenza dallo stesso è entrata a far parte dei livelli essenziali di assistenza, prestazioni che il Servizio sanitario deve garantire a tutti i cittadini,

chiedono di interrogare il Presidente della Regione e la Giunta regionale per sapere:
1) se siano a conoscenza del problema in discorso;
2) quali siano gli intendimenti della Giunta sul tema in oggetto.

Cagliari, 1° luglio 2019