CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 68/A

MANCA Desire' Alma, con richiesta di risposta scritta, sulla grave situazione nella quale versa l'offerta sanitaria nel nord ovest della Sardegna.

***************

La sottoscritta,

premesso che:
- la sala parto dell'AOU sassarese, unico hub di secondo livello del nord Sardegna, a causa della mancanza di numerose figure professionali, dalle ostetriche agli infermieri al personale di supporto fino ai perfusionisti, non riesce a garantire la copertura dei turni né le ferie al personale sanitario, sicché risulta difficile assicurare l'erogazione dei livelli essenziali di assistenza (LEA);
- identici disagi riferiti alle figure professionali, dove il personale tra ferie e riposi si trova spesso ad operare in solitudine, sono riscontrabili al pronto soccorso e all'ospedale marino di Alghero, un tempo fiori all'occhiello della sanità sarda ed oggi, con personale ridotto ai minimi termini, costretti ad affrontare un ulteriore carico di lavoro derivante dalla presenza dei turisti in città;

considerato che:
- secondo l'OCSE in Sardegna per la sola figura infermieristica mancano 4.340 unità, che, considerando i pensionamenti previsti, diventeranno circa 6.000 entro la fine dell'anno;
- la riforma sanitaria sarda, perseguendo meri obiettivi di budget, ha causato una situazione estremamente negativa nel nord Sardegna e nell'isola tutta,

chiede di interrogare l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere:
a) se sia a conoscenza dei disagi e delle criticità esposte;
b) quali atti o misure intenda attivare per porre rimedio alla situazione descritta;
c) quali atti strutturali intenda adottare e con quale tempistica affinché l'offerta sanitaria nel nord dell'isola sia adeguata alla domanda.

Cagliari, 8 luglio 2019