CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Interrogazione n. 70/A

CAREDDA, con richiesta di risposta scritta, sullo stato di degrado in cui grava la viabilità di Quartu Sant'Elena, che reca grave rischio per la vita e sicurezza dei cittadini e degli automobilisti.

***************

Il sottoscritto,

premesso che è notizia di oggi, 9 luglio 2019, come si apprende dalla stampa locale, che nell'incrocio di via Pitz'e Serra e via Portogallo, in cui da mesi non funziona il semaforo ed in cui sistematicamente avvengono sinistri, é avvenuto un incidente che ha causato una vittima;

premesso, inoltre, che la competenza e le responsabilità del ripristino, manutenzione e ripulitura delle strade, ricadono in particolare sul Comune di Quartu Sant'Elena;

considerato che:
- molti semafori della città non sono funzionanti da mesi;
- l'asfalto delle strade è in condizioni critiche;
- gli argini delle strade richiedono un tempestivo intervento di manutenzione e ripulitura; presentano, infatti, imponenti cespugli e piante erbacee che invadono le carreggiate;
- la segnaletica stradale ha urgente bisogno di essere ripristinata;
- lo stato di totale abbandono delle strade reca gravi rischi sull'incolumità di tutti i cittadini e automobilisti;

considerato, inoltre, che:
- gli incidenti sono all'ordine del giorno nei punti in cui, soprattutto i semafori, non sono funzionanti e le strade sono disastrate;
- la stagione estiva già in corso, con un alto numero di automobilisti residenti e turisti, aggrava le già precarie condizioni della rete stradale, con gravi ripercussioni sulla viabilità, visto anche che Quartu Sant'Elena è un comune di passaggio per le principali zone costiere frequentate da residenti e turisti;
- la viabilità di Quartu Sant'Elena vive, ormai da mesi, in uno stato di emergenza totale da quando il ponte del lungo saline in direzione Poetto (nel viale Colombo) è stato chiuso al traffico, creando fortissimi disagi negli automobilisti, con lunghissime code nelle strade limitrofe;

tenuto conto che:
- Quartu Sant'Elena è la terza città della Sardegna, con oltre 70.000 abitanti residenti e che, nel periodo estivo, vede il numero degli abitanti e di coloro che transitano aumentare vertiginosamente, vista la sua posizione strategica per l'accesso al lungomare Poetto, alla strada statale n. 554 e all'ingresso della litoranea verso le principali mete turistiche del sud est Sardegna;
- il decoro e l'immagine della città, risente fortemente di questi disagi, creando tantissime polemiche che non giovano ad un territorio che "dovrebbe essere" a forte vocazione turistica;

visti i continui solleciti da parte dei cittadini, dei comitati dei quartieri, di alcuni amministratori locali, del personale di pubblica sicurezza e soccorso,

chiede di interrogare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale dei lavori pubblici, l'Assessore regionale dei trasporti e l'Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica per chiedere:
1) se non ritengano opportuno un sollecito di tutti i responsabili, affinché intervengano nel più breve tempo possibile per conseguire il ripristino della viabilità, delle strade e della segnaletica stradale, in maniera da garantire sicurezza ad automobilisti e cittadini, vessati ormai da mesi da tale situazione;
2) se non ritengano possibili interventi celeri al Comune di Quartu Sant'Elena (per le strade cittadine) e alla Città metropolitana (per le aree di competenza provinciale), prevedendo, qualora fosse necessario, lo stanziamento di risorse necessarie atte a mettere fine a questo stato di emergenza e scongiurare ulteriori vittime.

Cagliari, 9 luglio 2019