CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 103

CIUSA - MANCA Desire' Alma - LI GIOI - SOLINAS Alessandro sulla urgente necessità di recepire in Sardegna l'accordo Stato-regioni del 17 aprile 2019 relativo ai criteri di formazione dell'ispettore dei centri di controllo privati autorizzati all'effettuazione della revisione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- i percorsi formativi per responsabile tecnico delle operazioni di revisione periodica dei veicoli a motore, in attuazione delle condizioni stabilite, quanto a contenuti e durata, dalla Deliberazione 12 giugno 2003 della Conferenza permanente per i rapporti fra lo Stato, le regioni e le province autonome, prevedevano una durata minima di trenta ore per la revisione periodica dei veicoli a motore e di ventiquattro ore per la revisione periodica dei motocicli e ciclomotori a due ruote;
- la Regione ha recepito l'accordo di cui alla deliberazione 12 giugno 2003 e con deliberazione della Giunta regionale n. 19/3 del 12 maggio 2010 ha approvato le disposizioni concernenti le modalità di organizzazione e gli standard formativi per lo svolgimento dei corsi per "Responsabile tecnico di operazione di revisione periodica dei veicoli a motore";
- la Giunta regionale della Sardegna, con la predetta deliberazione della Giunta regionale n. 19/3, ha stabilito di provvedere all'erogazione della relativa offerta formativa nell'ambito del proprio sistema di Istruzione e formazione professionale;
- la direttiva 2014/45/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 3 aprile 2014, relativa ai controlli tecnici periodici dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, ha introdotto nuovi criteri di formazione degli ispettori dei centri di controllo privati autorizzati all'effettuazione della revisione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi (ex responsabili tecnici delle operazioni di revisione periodica dei veicoli a motore);
- il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto ministeriale 19 maggio 2017, n. 214, nel recepire tale direttiva, ha stabilito la cessazione dei percorsi formativi per responsabile tecnico delle operazioni di revisione periodica dei veicoli a motore disciplinati dalla succitata deliberazione 12 giugno 2003 della Conferenza Stato-regioni e province autonome e ha definito i nuovi requisiti formativi e le competenze previste per gli ispettori dei centri di controllo privati autorizzati all'effettuazione della revisione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi;
- in questo contesto, per dare attuazione alle disposizioni contenute nel decreto ministeriale n. 214 del 2017, relativamente alla formazione degli ispettori in argomento è stato adottato l'accordo della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 17 aprile 2019 "Criteri di formazione dell'ispettore dei centri di controllo privati autorizzati all'effettuazione della revisione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, di cui all'articolo 13 del decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 19 maggio 2017";

CONSIDERATO che:
- i corsi, erogati da enti formativi accreditati o autorizzati dalla Regione, sono totalmente a carico dei fruitori;
- chi ha conseguito il titolo di responsabile tecnico al 30 aprile 2018 deve obbligatoriamente seguire un corso di aggiornamento della durata di 20 ore per poter continuare ad esercitare l'attività di ispettore di revisione;
- occorre disciplinare i corsi di formazione teorico-pratici di cui all'articolo 2, comma 1 dell'accordo, propedeutici agli esami di abilitazione per i controlli tecnici per veicoli capaci di contenere al massimo sedici persone compreso il conducente o con massa complessiva a pieno carico fino a 3,51 e per i controlli tecnici per i veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,51;
- occorre, inoltre, disciplinare i corsi di aggiornamento della formazione, di cui all'articolo 6 dell'accordo, al fine di consentire agli ispettori il mantenimento del titolo abilitativo,

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale

a dare immediata attuazione all'accordo della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 17 aprile 2019 "Criteri di formazione dell'ispettore dei centri di controllo privati autorizzati all'effettuazione della revisione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, di cui all'articolo 13 del decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 19 maggio 2017, n. 214" Rep. atti n. 65/CSR.

Cagliari, 5 novembre 2019