CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 113

GANAU - DERIU - CORRIAS - COMANDINI - MELONI - MORICONI - PIANO - PISCEDDA sulle misure previste per raggiungere l'obiettivo dell'eradicazione della Peste suina africana dal territorio della Regione.

***************

 

IL CONSIGLIO REGIONALE

PRESO ATTO che:
- la Peste suina africana è una patologia animale altamente diffusiva, presente nel territorio regionale da decenni. La sua presenza ha comportato misure protezionistiche per evitare la diffusione in altri territori nazionali ed europei che hanno limitato lo sviluppo potenziale di un settore chiave nell'economia regionale, bloccando di fatto l'esportazione dei suini e dei lavorati derivati extra Regione;
- come noto la diffusione del fenomeno è dovuta principalmente alla presenza nel territorio di animali al pascolo brado che trasmettono l'infezione. Solo l'eliminazione del fenomeno del pascolo brado mediante l'abbattimento dei capi è in grado di portare alla completa eradicazione della malattia;

CONSTATATO che:
- dal 2017 si è iniziata, grazie all'impulso dato dalla precedente Amministrazione regionale ed all'istituzione dell'unità di progetto con funzioni di coordinamento scientifico ed operativo, un intervento organico per l'eradicazione totale della malattia. L'abbattimento in poco più di due anni di oltre 4.250 capi allo stato brado su una popolazione stimata di 4.500 capi, unitamente alla regolarizzazione di un gran numero di allevamenti, ha consentito di ridurre progressivamente il numero dei focolai di peste suina rilevati nell'Isola, sino al significativo azzeramento dei casi registrato quest'anno;
- tutti i dati confermano che siamo ad un passo dallo storico risultato dell'eradicazione definitiva della malattia dalla nostra Regione. Purtroppo l'interruzione del programma di abbattimenti interrotto dal febbraio di quest'anno a tutt'oggi, rischia di compromettere l'eccezionale sforzo fatto sinora. Si calcola che la popolazione brada residua sia cresciuta in questi mesi dalle 250/300 unità stimate al febbraio 2019 alle 400/500;
- nella sua recente visita il Commissario europeo alla salute Vytenis Andriukatis ha potuto prendere atto degli eccezionali risultati sin qui registrati, ma ha ribadito che deve essere fatto un ultimo passo con l'eliminazione totale del pascolo brado affinché l'Unione europea tolga le limitazioni all'esportazione, sinora vigenti;
- tale risultato, che appare vicino, aprirebbe grandissime prospettive di sviluppo economico e sociale nel settore anche in relazione della disponibilità di un immenso mercato offerta dal manifestarsi del fenomeno della peste suina in alcune regioni europee ed in Cina, dove è previsto l'abbattimento di milioni di capi con conseguente gravissimo deficit del fabbisogno annuale di carni suine,

impegna il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale

a relazionare in aula per chiarire quali siano gli intendimenti di questo governo regionale in merito al problema in oggetto, in particolare:
1) se sia intenzione di questo governo riattivare allo scopo l'unità di progetto che ha mostrato grandissima professionalità e capacità pratica sul tema;
2) quali siano i tempi previsti per il raggiungimento dell'obiettivo dell'eradicazione.

Cagliari, 14 novembre 2019