CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 14

CIUSA - MANCA Desire' Alma - LI GIOI - FANCELLO - CUCCU - SOLINAS Alessandro in merito al blocco dei lavori di realizzazione della nuova strada statale n. 195 "Sulcitana".

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- la strada statale n. 195, nel tratto compreso tra Cagliari e Pula, è un'arteria fondamentale della rete stradale della Sardegna;
- l'attuale strada statale n. 195 è percorsa quotidianamente da un intenso traffico veicolare da e verso gli insediamenti residenziali interessati dal tracciato e la città di Cagliari, le importanti aree industriali di Macchiareddu e Sarroch e le località ed insediamenti turistici;
- la realizzazione della nuova strada statale n. 195 rappresenta un'opera strategica per il sud Sardegna e per l'area metropolitana di Cagliari;
- l'intervento per la costruzione della nuova strada statale n. 195, del costo complessivo di circa 125 milioni di euro, è interamente finanziato con risorse pubbliche (ex CIPE ed ex POR);
- in data 2 aprile 2009 la progettazione esecutiva e l'esecuzione dei "Lavori di costruzione della Nuova S.S. 195 Sulcitana tratto Cagliari - Pula, Lotti 1° e 3° e opera connessa SUD" è stata aggiudicata all'ATI Grandi Lavori Fincosit - EDS Infrastrutture per un importo complessivo pari a circa 110 milioni di euro;
- in data 19 dicembre 2011 l'amministratore unico di Anas Spa ha approvato il progetto esecutivo dell'opera e in data 22 dicembre 2011 si è proceduto alla consegna dei lavori il cui termine di ultimazione era previsto per il mese di agosto 2016;

CONSIDERATO che già da subito si è evidenziata un'inefficiente organizzazione dell'appaltatore che non ha reso disponibili le necessarie risorse tecniche ed economiche per la realizzazione di un'opera di tale importanza;

PRESO ATTO che:
- nel mese di giugno 2018, l'aggravarsi dello stato di sofferenza finanziaria ed organizzativa della ditta appaltatrice hanno indotto l'Anas a procedere alla rescissione unilaterale del contratto;
- il 21 giugno 2018, nel corso del tavolo tecnico coordinato dall'Assessore regionale dei lavori pubblici, l'Anas si è impegnata a scorrere la graduatoria della gara di appalto effettuata a suo tempo per individuare un'altra impresa cui affidare i lavori, possibilmente utilizzando gran parte delle maestranze che fino a quel momento hanno operato nei cantieri, anche per mantenere i livelli occupazionali;
- nella stessa data, l'Anas si è resa disponibile a predisporre un apposito protocollo che impegni l'impresa subentrante a riassorbire le stesse maestranze;

CONSIDERATO che:
- lo scenario che si va presentando in prossimità dell'avvio della stagione turistica è incerto e preoccupante per i disagi che gli utenti dell'attuale statale continuano a sostenere;
- l'interruzione del cantiere ha generato ripercussioni sociali principalmente dovute perdita del lavoro da parte degli operai assunti dalla ditta appaltatrice e licenziati a seguito della rescissione del contratto;

RITENUTO che:
- sia inaccettabile la situazione che si è venuta a creare per il ritardo accumulato nelle opere in quanto c'è in gioco la sicurezza di quanti, per svariati motivi, percorrono ogni giorno la vecchia Statale;
- non siano ammissibili ulteriori ritardi per la conclusione dei lavori, soprattutto in considerazione dell'approssimarsi della stagione estiva e conseguentemente dell'aumento del traffico veicolare,

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale

1) ad avviare senza ulteriore indugio ogni azione necessaria affinché l'Anas, secondo gli impegni assunti nel mese di giugno 2018, proceda al riavvio dei lavori della nuova strada statale n. 195 "Sulcitana" e affinché gli stessi siano eseguiti con la massima celerità in considerazione del ritardo accumulato e dell'importanza della strada;
2) a individuare, in vista dell'approssimarsi della stagione estiva, le soluzioni più opportune che garantiscano adeguati livelli di sicurezza della circolazione stradale e riducano al minimo i disagi dell'utenza.

Cagliari, 16 maggio 2019