CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 155

COCCO - LAI - GANAU - CADDEO - COMANDINI - CORRIAS - DERIU - LOI - MELONI - MORICONI - ORRÙ - PIANO - PISCEDDA - PIU - SATTA Gian Franco sullo stato di attuazione delle misure per la valorizzazione e il riuso dei compendi immobiliari di proprietà regionale in Comune di Burgos - ex scuola polizia a cavallo.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- in data 4 aprile 2003 la Regione, nell'ambito del Piano di sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno d'Italia, ha stipulato con il Governo nazionale un accordo di programma quadro che prevedeva, tra i diversi interventi, la realizzazione di una scuola di polizia a cavallo per le forze di polizia individuando la località di Foresta Burgos quale luogo per la realizzazione del progetto;
- con deliberazione della Giunta regionale n. 35/3 dell'8 agosto 2006 la Regione ha manifestato la disponibilità alla concessione in uso, a titolo gratuito e per trent'anni, all'Amministrazione della pubblica sicurezza degli immobili di sua proprietà e/o nella sua disponibilità necessari alla realizzazione della scuola per i servizi di polizia a cavallo, in località Foresta Burgos;
- la Giunta regionale, con deliberazione n. 27/7 del 9 giugno 2009, ha dato attuazione al sopracitato progetto attraverso la stipula della convenzione con il Ministero dell'interno - Dipartimento della pubblica sicurezza e la definizione degli interventi;
- in data 7 marzo 2011, ad ultimazione delle strutture e infrastrutture abitative, è stata formalmente inaugurata la scuola di polizia a cavallo di Foresta Burgos che però, negli anni, non è mai stata operativa tranne che per qualche corso di formazione per poche decine di funzionari e ispettori;
- nonostante la rinuncia da parte della comunità del Goceano alla disponibilità di un importante patrimonio immobiliare vincolato per trent'anni, come previsto dalla convenzione di uso gratuito in capo alla Polizia di Stato, non sono mai state poste in essere da parte del Ministero dell'Interno azioni mirate allo sviluppo ed alla incentivazione dei corsi di perfezionamento o di altre attività presso la struttura di Burgos;
- con decreto del 28 giugno 2017, il Capo della Polizia, direttore generale della pubblica sicurezza, ha disposto la chiusura della scuola di Foresta Burgos con decorrenza dal 1° gennaio 2018 (formalmente riconsegnata alla Regione il 30 novembre 2017) a causa della sopravvenuta difficoltà di organizzazione dei corsi di formazione dovuta all'esiguità del numero dei partecipanti messi a disposizione dalle rispettive Forze di Polizia ad ordinamento civile;

CONSIDERATO che:
- con la deliberazione n. 4/16 del 30 gennaio 2018 "Valorizzazione dei compendi immobiliari di proprietà regionale in Comune di Burgos, località Foresta Burgos" la Giunta regionale ha avviato il processo di valorizzazione dei compendi immobiliari di proprietà regionale in Comune di Burgos, località Foresta Burgos, mediante strumenti di partenariato pubblico privato e quello della concessione di valorizzazione;
- in data 20 settembre 2018 il Servizio demanio e patrimonio dell'Assessorato degli enti locali, finanze e urbanistica ha pubblicato un avviso esplorativo per l'acquisizione di manifestazioni di interesse contenenti soluzioni tecnico gestionali per il riuso e la valorizzazione del complesso immobiliare di proprietà pubblica sito in comune di Burgos;
- tale avviso riguarda il riuso del complesso immobiliare che ha ospitato la sede della "Scuola di Polizia a cavallo" (circa 18 ettari con 14 corpi di fabbrica), il complesso immobiliare del borgo storico (sette fabbricati comprendenti gli alloggi e un edificio di culto) più due edifici di proprietà comunale (una palazzina direzionale ed un fabbricato con originaria destinazione alberghiera, mai entrato in funzione) e un maneggio coperto di proprietà regionale, con una superficie di circa 2.600 metri quadrati;
- le comunità del territorio attendono ormai da dieci anni una ricaduta economica ed occupazionale legate all'operatività del compendio; infatti nei diversi studi di intervento e valorizzazione, la struttura doveva fungere da volano per lo sviluppo economico della comunità, con la creazione di nuovi posti di lavoro nel settore dei servizi, dell'accoglienza e della manutenzione, oltre a quelli creati dall'indotto;

RITENUTO che:
- per la presenza di strutture ed infrastrutture di pregio inserite in un contesto di rilevante valenza ambientale e paesaggistica, vista anche l'iniziale destinazione di Scuola di polizia a cavallo, il compendio immobiliare di Foresta Burgos possa ospitare la Scuola regionale del Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione Sardegna con l'importantissimo compito di provvedere alla formazione, all'aggiornamento, alla specializzazione e all'arricchimento professionale continui del personale del Corpo;
- la Scuola regionale del Corpo forestale e di vigilanza ambientale rappresenterebbe una grande opportunità occupazionale e un efficace presidio regionale in grado di garantire, oltre che una corretta manutenzione del compendio, il controllo del territorio non solo del comune di Burgos, ma di tutti i comuni del Goceano,

impegna il Presidente della Regione e l'Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica

1) a riferire sullo stato di attuazione delle misure per la valorizzazione e il riuso dei compendi immobiliari di proprietà regionale - ex scuola polizia a cavallo, e sugli esiti dell'avviso esplorativo per l'acquisizione di manifestazioni di interesse contenenti soluzioni tecnico gestionali per il riuso e la valorizzazione del complesso di Foresta Burgos;
2) a valutare un immediato riuso del compendio immobiliare di Foresta Burgos, vista anche l'iniziale destinazione di Scuola di polizia a cavallo, al fine di ospitare la Scuola regionale del Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione Sardegna.

Cagliari, 5 febbraio 2020