CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 161

MANCA Desirè Alma - CIUSA - LI GIOI - SOLINAS Alessandro sulla sorveglianza nel Parco nazionale dell'Asinara.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- con decreto del Presidente della Repubblica 3 ottobre 2002 veniva istituito il Parco nazionale dell'Asinara, nonché il relativo ente parco, stabilendo il perimetro del territorio ed affidando al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare l'esercizio della vigilanza sulla gestione del parco e al Corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione autonoma Sardegna la sorveglianza del territorio di pertinenza del parco;
- con determinazione n. 131 dell'11 marzo 2008 (prot. n. 19626) il comandante pro tempore del Corpo forestale e di vigilanza ambientale disponeva che il servizio di istituto presso la stazione forestale dell'Asinara fosse articolato settimanalmente su 4 turni di nove ore giornaliere senza interruzioni, garantendo in tal modo (tra orario di servizio e permanenza sull'isola in regime di reperibilità) una sorveglianza h24 da parte degli agenti del CFVA su tutto il territorio del parco;
- con la deliberazione della Giunta regionale n. 16/13 del 14 aprile 2015 veniva ridefinita la circoscrizione della stazione forestale dell'Asinara, attribuendo alla stessa anche la giurisdizione di tutto il territorio dei comuni di Porto Torres e Stintino e parte del territorio del comune di Sassari;
- con la determinazione n. 69130 del 24 ottobre 2017 (prot. n. 3416) il comandante pro tempore del CFVA disponeva una diversa programmazione dell'articolazione oraria del servizio del personale della stazione dell'Asinara, facendo venir meno il presidio fisso che in precedenza aveva caratterizzato l'attività di sorveglianza del parco;

CONSIDERATO che:
- la vecchia giurisdizione costituita esclusivamente dall'Isola Asinara aveva una superficie di 51.9 kmq con l'ampliamento dovuto alla deliberazione della Giunta regionale n. 16/13 si è avuto un incremento del territorio da vigilare pari a 59.04 kmq con il territorio del Comune di Stintino. 50.72 kmq; con il restante territorio del Comune di Porto Torres (Asinara esclusa) e sommando la porzione di territorio del Comune di Sassari l'area da sorvegliare raggiunge oltre 161 Kmq, più che triplicata rispetto alla giurisdizione originaria;
- il riassetto dei turni dovuto al citato ampliamento territoriale della giurisdizione in capo alla stazione del Parco nazionale dell'Asinara ha determinato una drastica riduzione delle ore effettive di sorveglianza esercitata all'interno dell'area protetta compromettendo l'efficienza e l'efficacia della stessa,

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale

1) ad annullare gli effetti della deliberazione della Giunta regionale n. 16/13 del 14 aprile 2015;
2) a riportare nell'immediato la giurisdizione ai vecchi confini ossia solo "Isola Asinara" e Area marina protetta;
3) a creare quindi una unità operativa di tipo residenziale che effettua la vigilanza "terrestre e marittima" che il territorio del Parco pretende e merita.

Cagliari, 11 febbraio 2020