CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 20

LAI - COCCO sulla mancata applicazione degli accordi contrattuali sottoscritti del personale del comparto sanitario ATS.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- la legge regionale 27 luglio 2016, n. 17 ha modificato l'assetto istituzionale del Servizio sanitario regionale, istituendo l'Azienda per la tutela della salute (ATS) della Sardegna, che, sulla base degli atti di indirizzo deliberati dalla Giunta regionale e delle direttive dell'Assessorato competente in materia di sanità, nell'ambito del proprio potere di organizzazione, gestisce l'utilizzo delle risorse umane, garantisce l'applicazione dei CCNL ed è abilitata alla contrattazione collettiva integrativa in sede aziendale con le rappresentanze sindacali;
- il processo di riorganizzazione del comparto della sanità pubblica in Sardegna ha originato una riduzione in termini di prestazioni ai cittadini ed un ricorso sempre più rilevante ai privati convenzionati, con conseguente aggravio delle condizioni di lavoro per le lavoratrici e i lavoratori del comparto e della dirigenza del Servizio sanitario regionale, sia per la carenza di personale che di livelli organizzativi accettabili per il funzionamento dei servizi;
- le linee di indirizzo dettate come primo atto ufficiale dal neoeletto Presidente della Regione hanno generato il blocco della gestione ordinaria ed organizzativa, impedendo all'amministrazione dell'AOU l'adozione di atti e provvedimenti propedeutici al reperimento di nuovo personale attraverso procedure concorsuali ed il ricorso all'istituto della mobilità, atti a garantire l'erogazione di prestazioni all'utenza qualitativamente migliori ed il benessere organizzativo di tutto il personale in servizio;

DATO ATTO che, al fine di dare riscontro alle legittime richieste del personale e superare le criticità evidenziate, destinate ad aggravarsi con l'avvicinarsi della stagione estiva, si rende inderogabile lo scorrimento delle graduatorie valide sul territorio regionale per supplire alla carenza di dotazione organica;

CONSIDERATO che, a fronte del malcontento tra gli oltre ventiduemila lavoratori e lavoratrici del Servizio sanitario regionale, innescato dalle condizioni sopra descritte, si registra un grave ritardo nella applicazione degli accordi, sottoscritti da mesi, di riconoscimento delle prerogative contrattuali in favore del personale del comparto sanitario ATS, compreso il piano ferie 2019;

RITENUTO che la grave situazione sopra descritta merita un'attenzione fattiva che finora non ha avuto sufficiente riscontro,

impegna il Presidente della Regione e l'Assessore competente

ad aprire un tavolo politico sindacale per avviare un esame delle problematiche in campo ed addivenire a soluzioni che rispettino le prerogative dei dipendenti ATS impegnati nell'erogazione dei servizi.

Cagliari, 23 maggio 2019