CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 33

MANCA Desire' Alma - CIUSA - LI GIOI - FANCELLO - CUCCU - SOLINAS Alessandro - PIANO - COMAND1NI - GANAU - CORRIAS - CADDEO - ORRÙ - MELONI-  SATTA Gian Franco - STARA - AGUS - ZEDDA Massimo - LAI - COCCO sulla necessità di avviare urgentemente le procedure per la pubblicazione del bando per la selezione del personale ARAS, con richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio ai sensi dei commi 2 e 3 dell'articolo 54 del Regolamento.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- l'Associazione regionale allevatori della Sardegna (ARAS) svolge un ruolo strategico nella tutela del benessere animale e nella valorizzazione del patrimonio zootecnico regionale, poiché fornisce supporto e assistenza tecnica alle aziende zootecniche sarde e garantisce le analisi prescritte dal regolamento europeo n. 853/2004 del 29 aprile 2004 per la libera circolazione dei prodotti lattiero-caseari;
- la legge regionale 7 agosto 2009, n. 3 (Disposizioni urgenti nei settori economico e sociale), all'articolo 2, comma 40, autorizza l'Agenzia LAORE Sardegna a inquadrare, attraverso prove selettive concorsuali per soli titoli, il personale dipendente dell'ARAS in servizio alla data del 31 dicembre 2006;
- la succitata disposizione legislativa riconosce al personale dell'ARAS in transito verso LAORE l'anzianità di servizio e demanda alla Giunta regionale l'adozione, entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge, delle conseguenti modifiche della pianta organica della stessa Agenzia;
- da anni i dipendenti dell'ARAS e le loro famiglie subiscono le conseguenze della mancata e/o non puntuale erogazione degli emolumenti stipendiali;
- già a partire dal mese di agosto 2014, con l'ordine del giorno n. 15, il Consiglio regionale ha stigmatizzato una tale situazione di incertezza e precarietà e ha impegnato la Giunta regionale ad avviare in tempi rapidi le azioni necessarie a definire una proposta di soluzione che prevedesse i necessari provvedimenti, con una tempistica determinata e con il confronto con i lavoratori e le rispettive rappresentanze sindacali;
- purtroppo, la Giunta regionale ha disatteso le richieste del Consiglio regionale e il 13 marzo 2018 è stato necessario approvare un nuovo ordine del giorno (n. 90) per dare, ancora una volta, mandato al Presidente della Regione e alla Giunta regionale a intervenire per sanare la precaria situazione economica e lavorativa del personale dell'ARAS e a presentare entro quarantacinque giorni una proposta legislativa o atto equipollente per valorizzare l'attività di assistenza tecnica nel settore zootecnico sardo;
- la difficile situazione in cui da tempo versano i dipendenti dell'ARAS è precipitata il 7 maggio 2018 con la messa in liquidazione dell'Associazione medesima, in esercizio provvisorio fino al 14 maggio 2019;
- la legge regionale 20 dicembre 2018, n. 47 (Attuazione dell'articolo 2, comma 40, della legge regionale n. 3 del 2009 e provvedimenti per garantire il servizio di assistenza zootecnica alle imprese), approvata dal Consiglio regionale all'unanimità, all'articolo 1, comma 2, autorizza l'Agenzia LAORE, per garantire la continuità della sicurezza e della qualità delle produzioni alimentari, della salvaguardia dell'ambiente e della sanità animale e la condizionalità degli obiettivi delle politiche agricole comunitarie, nazionali e regionali, a erogare direttamente l'assistenza tecnica agli imprenditori zootecnici di cui all'articolo 15, lettera a), della legge regionale n. 13 del 2006, e a svolgere le corrispondenti funzioni mediante l'attuazione dell'articolo 2, comma 40, della legge regionale n. 3 del 2009, vale a dire attraverso l'assunzione del personale ARAS in servizio alla data del 31 dicembre 2006 nei termini stabiliti da quest'ultima disposizione;
- l'articolo 1, comma 3, della medesima legge regionale n. 47 del 2018 autorizza, inoltre, LAORE, a bandire, con le risorse residue, procedure concorsuali per l'assunzione del personale ARAS entrato in servizio dopo il 31 dicembre 2006 e in possesso di comprovata esperienza per lo svolgimento delle funzioni di assistenza tecnica;
- conseguentemente, a partire dal 2019 il contributo annuo per le spese di funzionamento di LAORE è incrementato ex lege dell'importo di euro 11.600.000 per sopperire al suddetto incremento della spesa per il personale destinato alle attività di assistenza tecnica ai sensi dei commi 2 e 3 dell'articolo 1 ;
- con la deliberazione della Giunta regionale n. 6/31 del 5 febbraio 2019 la suddetta somma di euro 11.600.000 è stata trasferita dal capitolo SC06.1036 al capitolo SC06.0820 della missione 16 - programma 01 - titolo 1;
- con la deliberazione n. 8/16 del 19 febbraio 2019 la Giunta regionale ha trasferito, nelle more del definitivo passaggio del personale ARAS in LAORE ai sensi della legge regionale n. 47 del 2018, la somma complessiva di euro 2.200.000 per l'anno 2019 a favore di LAORE per le attività di assistenza tecnica in zootecnia di cui all'articolo 16 della legge regionale n. 21 del 2000 ed in particolare per l'attuazione da parte dell'Associazione regionale allevatori della Sardegna del Programma operativo annuale (POA) 2019;

CONSIDERATO che:
- i dipendenti dell'ARAS attendono il passaggio a LAORE dall'entrata in vigore della legge regionale n. 3 del 2009, ma, nonostante la chiara volontà del Consiglio regionale espressa con tale legge, le molteplici azioni sindacali e i numerosi atti consiliari volti a tutelare i diritti dei lavoratori dell'Associazione, si è dovuto attendere un'ulteriore legge regionale per assistere ai primi sviluppi concreti della vicenda;
- tuttavia, a distanza di sette mesi dall'entrata in vigore della legge regionale n. 47 del 2018 non è stata ancora data attuazione nemmeno alle previsioni del comma 2 dell'articolo 1 della legge;
- la gestione diretta da parte di LAORE delle funzioni di assistenza tecnica alle aziende zootecniche, attualmente svolte in convenzione con l'ARAS, consentirebbe alla Regione di realizzare consistenti economie di spesa, con un risparmio di più di 1.000.000 di euro;

PRESO ATTO che:
- con la nota prot. n. 11537/19 del 26 marzo 2019 il Direttore generale di LAORE ha riscontrato la nota delle organizzazioni sindacali prot. n. 11318/19 del 25 marzo 2019 confermando di aver posto in essere le azioni di competenza dell'Agenzia con l'adozione del Piano triennale del fabbisogno del personale, trasmesso agli Assessorati regionali competenti per l'acquisizione dei relativi pareri, e la predisposizione, quasi ultimata, del bando per la selezione riservata prevista dall'articolo 1, comma 2, della legge regionale n. 47 del 2018,
- l'Assessore dell'agricoltura Murgia, in audizione in Commissione Agricoltura, ha comunicato che sono stati risolti i problemi di natura finanziaria che ostacolavano l'avvio delle procedure di selezione;
- l'Assessore Murgia ha altresì dichiarato di essere contraria alla stabilizzazione dei dipendenti ARAS prima della riclassificazione del personale regionale;

RITENUTO:
- inammissibile vincolare la gravosa situazione in cui versa il personale ARAS alla definizione del piano di riclassificazione del personale regionale, piano a tutt'oggi non ancora avviato,
- inaccettabile qualunque ulteriore ritardo nella pubblicazione del bando per la selezione del personale ARAS in servizio alla data del 31 dicembre 2006, anche ai fini del successivo avvio delle procedure concorsuali per il personale assunto dal 1° gennaio 2007,
- che la definizione della vertenza relativa al personale ARAS sia improcrastinabile anche a tutela degli interessi delle oltre diecimila aziende zootecniche assistite dai tecnici dell'Associazione nell'ambito della misura 14-benessere animale, che finora non hanno risentito gravemente di tali problemi solo grazie al senso di responsabilità dei lavoratori, i quali hanno sempre garantito le relative attività nonostante le pesantissime difficoltà economiche patite e la certezza di aver definitivamente perso i rimborsi spese anticipati,

impegna il Presidente della Regione, la Giunta regionale e l'Assessore regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale

ad attivarsi per l'immediata pubblicazione del bando per la selezione riservata al personale ARAS prevista dall'articolo 1, comma 2, della legge regionale n. 47 del 2018.

Cagliari, 11 luglio 2019