CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 52

PIGA - MURA - MUNDULA riguardante l'apertura di una sede dell'Accademia di belle arti nell'ambito territoriale della Città metropolitana di Cagliari, in piena collaborazione con l'Accademia di belle arti di Sassari.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- con il regio decreto 6 maggio 1923, n. 1054, recante norme sull'Ordinamento della istruzione media e dei convitti nazionali, pubblicato nella Gazzetta ufficiale 2 giugno 1923, n. 129, sono stati istituiti i licei artistici, i quali, data la forte componente concettuale, storica e letteraria delle belle arti, devono essere ricompresi tra quelli di stampo umanistico, anche in ragione del fatto che offrono una notevole preparazione formativa e culturale, tale da permette sia l'iscrizione all'Alta formazione artistica, musicale e coreutica, che ad altri corsi universitari;
- l'offerta formativa del liceo artistico, quale scuola secondaria di secondo grado, prevede sia l'insegnamento di materie caratteristiche di un liceo quali la letteratura, la storia, la filosofia, la matematica, la fisica; sia l'approfondimento di materie collegate con le arti applicate e visive, come la pittura, la scultura, l'architettura, il design, la grafica, la scenografia, l'audiovisivo e la storia dell'arte;

CONSIDERATO che:
- il liceo artistico "Foiso Fois" di Cagliari è una scuola che può vantare un alto numero di iscritti, circa 900, ai quali devono essere aggiunti gli altri istituti artistici presenti nel territorio del sud Sardegna;
- il numero degli studenti iscritti ai licei artistici, residenti nel sud della Sardegna, è superiore alle 1.500 unità e che tali numeri, in continua crescita, dimostrano una vocazione naturale per il settore artistico, oltre che l'ottima reputazione dell'istituto cagliaritano e degli altri istituti artistici dell'hinterland, anche in ragione dell'eccellente preparazione dei docenti e dei dirigenti assegnati agli stessi istituti;

ATTESO che:
- la città di Cagliari è l'unico capoluogo di Regione nel quale, pur in presenza del liceo artistico, non è mai stata istituita un'Accademia delle belle arti e ciò nonostante che, fin dai primi anni Ottanta, l'Amministrazione comunale abbia richiesto formalmente l'istituzione al competente Ministero;
- la citata istituzione consentirebbe di rispondere alla sempre più crescente domanda di alta formazione artistica proveniente da parte degli studenti dei licei artistici residenti nel sud della Sardegna, evitando, quindi, l'emigrazione degli stessi studenti verso altre città e/o l'abbandono della carriera artistica, anche in ragione degli alti costi conseguenti all'eventuale trasferimento presso altre sedi;

RILEVATO che:
- fin dal 1989, in Sardegna, è stata istituita l'Accademia di belle arti di Sassari, validissimo istituto che solo in parte riesce a soddisfare la domanda proveniente dal sud dell'isola e che, pertanto, l'istituzione di un'altra sede della medesima accademia nell'ambito territoriale della Città metropolitana di Cagliari non si porrebbe in alcun modo in contrapposizione con quella sassarese ma, al contrario, ne rafforzerebbe la posizione, in ragione dell'alto prestigio già acquisito nel tempo;
- l'apertura di una sede staccata della citata Accademia di belle arti di Sassari nell'ambito territoriale della Città metropolitana di Cagliari, potrebbe rappresentare l'occasione per una differenziazione dei corsi di studi e l'ampliamento dell'offerta formativa, anche al fine di rispondere alla crescente domanda proveniente dagli studenti dei licei artistici del sud Sardegna,

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale

ad adottare ogni opportuna iniziativa per l'apertura di una sede dell'Accademia di belle arti nell'ambito territoriale della Città metropolitana di Cagliari, in piena collaborazione con l'Accademia di belle arti di Sassari, garantendo, conseguentemente, un aumento dell'offerta formativa e l'ampliamento dell'offerta formativa attualmente a disposizione degli studenti interessati all'alta formazione artistica.

Cagliari, 6 agosto 2019