CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 63

DERIU - MELONI - PISCEDDA - COCCO - GANAU - COMANDINI - MORICONI - CORRIAS - PIANO - LAI - ORRÙ sulla grave carenza di medici specialisti e borse di scuola di specializzazione in Sardegna.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- in Sardegna è prevista, per il 2025, una grave carenza di specializzazioni mediche, con 1.154 vuoti in organico all'interno degli ospedali;
- in Sardegna sono attualmente presenti oltre 400 medici abilitati non ammessi alle scuole di specializzazione medica per mancanza di finanziamenti sufficienti a coprire tutte le domande;

CONSIDERATO che:
- alla formazione specialistica di area sanitaria si accede mediante un concorso pubblico, come previsto dal decreto legislativo 17 agosto 1999, n 368, e successivi decreti ministeriali che determinano le modalità di accesso alle scuole di specializzazione;
- i finanziamenti a disposizione per le borse di accesso alle scuole di specializzazione non sono sufficienti per coprire l'intera platea di medici che, rispondenti ai requisiti disciplinati dalla normativa vigente, partecipano al concorso;
- per l'anno 2019 sono stati banditi 8.905 contratti di scuola di specializzazione, di cui 8.000 finanziati con risorse statali, e i restanti con risorse delle regioni, e che il numero di partecipanti al concorso si è attestato intorno ai 20.000 medici;
- nel 2025 mancheranno circa 17.000 medici specialisti per le necessità del SSN, che vanno ad aggiungersi agli 8.000 posti persi dal 2009 ad oggi,

impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale

a presentare, entro sessanta giorni, un piano pluriennale di copertura del fabbisogno della Sardegna che affronti i seguenti problemi: 
1) carenza di borse di specializzazione medica;
2) carenza di medici specialisti all'interno degli ospedali.

Cagliari, 9 settembre 2019