Mozione n. 176

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 176

COMANDINI, GANAU, CORRIAS, DERIU, MELONI, MORICONI, PIANO, PISCEDDA, COCCO, LAI, LOI sulle iniziative da mettere in campo in occasione dell’America’s Cup World Series Sardegna del 23/26 aprile 2020, ai fini di una promozione turistica della città di Cagliari e dell’intera Sardegna.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
– la 36A edizione delle America’s Cup World Series Sardegna, il più famoso trofeo nello sport della vela, nonché il più antico trofeo sportivo nel mondo, si svolgerà in Sardegna, quale unica tappa europea, nelle acque antistanti il porto di Cagliari dal 23 al 26 aprile 2020;
– l’evento porterà a Cagliari oltre 50 mila visitatori provenienti da tutte le parti del mondo e verrà seguito dalle più importanti emittenti televisive e testate giornalistiche;
– una buona organizzazione può rappresentare una grande opportunità, non solo per la città di Cagliari ma per l’intera Sardegna, considerando la grande capacità di promozione turistica che la vela trasmette soprattutto nei confronti di un target di operatori e clienti di alta potenzialità economica;
– grazie a questa edizione dell’America’s Cup avremo l’opportunità di offrire la migliore immagine della nostra città, che verrà veicolata agli occhi di tutto il mondo attraverso i filmati delle gare trasmessi in mondovisione e potranno consentirci una notorietà per un flusso turistico per il futuro;
– Cagliari è stata scelta inoltre dalla Nazionale Italiana di Vela anche per la preparazione in vista di Tokyo 2020, a dimostrazione che Cagliari ha le potenzialità di divenire nel futuro una meta internazionale capace di offrire alti standard di ospitalità;

CONSIDERATO che:
– a tutt’oggi non si ha notizia di congrui investimenti, né da parte del Comune di Cagliari né da parte della Giunta regionale, per l’organizzazione sia di eventi di promozione turistica in grado di esaltare le potenzialità di Cagliari città turistica che della Sardegna più in generale, ma soprattutto per la riqualificazione del fronte porto;
– l’evento è una grande opportunità per far conoscere Cagliari e la Sardegna attraverso la valorizzazione di ogni singola area geografica dell’Isola, dove la mancanza di un’efficace programmazione turistica rischia di non cogliere l’opportunità di questa importante vetrina mondiale;

VERIFICATO che i ritardi, con il quale il Comune di Cagliari e la Giunta regionale stanno affrontando l’organizzazione di questo evento, rischiano di compromettere l’opportunità di promuovere l’immagine turistica di Cagliari e della Sardegna;

RITENUTO necessario ed urgente intervenire sia con un’efficace progetto di promozione turistica che con un’opera di restyling della città a 360 gradi, e nello specifico:
– riqualificare:
– la parte del lungomare che ospiterà il Villaggio regate, che sarà fruibile e completamente gratuito durante i giorni di regata, e offrirà un’ampia gamma di attività rivolta a tutti;
– l’asse viario di tutta la via Roma, da piazza Deffenu a piazza Matteotti;
– l’ex stazione marittima con la possibilità di inserire attività di ristorazione per promuovere i prodotti tipici della nostra Regione;
– intervenire con un attento e puntuale servizio di igiene e decoro urbano;
– prevedere l’apertura gratuita e continuativa di monumenti e musei; percorsi alternativi e straordinari dei mezzi pubblici;
– potenziare gli infopoint dove mettere a disposizione materiale pubblicitario della città e della Sardegna in generale;
– organizzare escursioni nei percorsi naturalistici della città, sia via terra che via mare,

impegna il Presidente della Regione

1) a prevedere, con la massima urgenza, un finanziamento straordinario per l’America’s Cup World Series Sardegna, finalizzato alla riqualificazione del fronte porto e alla realizzazione di un efficace progetto di promozione turistica, capace di mettere in evidenza le potenzialità di una Regione in grado di offrire alti standard di ospitalità, in considerazione degli oltre 50 mila visitatori previsti e della visibilità mondiale che Cagliari e la Sardegna avranno grazie alle più importanti emittenti televisive e testate giornalistiche che seguiranno l’evento;
2) ad attivare un tavolo di lavoro con i comuni dell’area metropolitana di Cagliari, le associazioni di promozione turistica, Confcommercio e Federalberghi e tutti gli attori interessati affinché si crei la sinergia giusta per attivare un piano di accoglienza per i tanti visitatori che arriveranno in città.

Cagliari, 28 febbraio 2020

Aumenta dimensioni caratteri
Alto contrasto
X