CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XVILegislatura

Mozione n. 78

PIU - SATTA Gian Franco - AGUS - CORRIAS - GANAU - DERIU - LAI sull'adozione di una deliberazione della Giunta regionale che impartisca le direttive per l'immediato avvio dell'assegnazione delle risorse di cui alla normativa articolo 35 quater del decreto legge del 4 ottobre 2018 n. 113.

***************

IL CONSIGLIO REGIONALE

PREMESSO che:
- l'articolo 4 del decreto legge 20 febbraio 2018, n. 14 convertito con modificazione nella legge 18 aprile 2018, n. 48 definisce la Sicurezza urbana quale "bene pubblico che afferisce alla vivibilità e al decoro delle città, da perseguire anche attraverso interventi di riqualificazione, anche urbanistica, sociale e culturale, e recupero delle aree o dei siti degradati, l'eliminazione dei fattori di marginalità e di esclusione sociale, la prevenzione della criminalità, in particolare di tipo predatorio, la promozione della cultura del rispetto della legalità e l'affermazione di più elevati livelli di coesione sociale e convivenza civile, cui concorrono prioritariamente, anche con interventi integrati, lo Stato, le regioni e province autonome di Trento e di Bolzano e gli enti locali, nel rispetto delle rispettive competenze e funzioni";
- in data 28 febbraio 2018 è stato sottoscritto il "Patto per la sicurezza urbana" tra Prefettura, Regione autonoma della Sardegna, Comune di Sassari, Anci Sardegna e Consiglio delle autonomie locali nel quale si da atto dell'esigenza di individuare nuove strategie in grado di rispondere meglio a quelle manifestazioni di criminalità diffusa e illegalità che vanno diffondendosi nei vari contesti urbani, spesso strettamente correlate al disagio sociale, e che richiedono l'applicazione di modelli di sicurezza integrata attraverso la ricerca di nuove forme di cooperazione e coordinamento nell'ambito della sfera della prevenzione tra i vari livelli di governo;
- con l'accordo sancito in Conferenza Stato città ed autonomie locali del 26 luglio 2018 sono state adottate, su proposta del Ministro dell'interno, le "Linee guida per l'attuazione della sicurezza urbana" con le quali sono state indicati i criteri per la predisposizione di patti sottoscritti tra il prefetto e il sindaco finalizzati alla individuazione di interventi per la sicu¬rezza urbana che tengano conto della specificità dei singoli contesti;
- il decreto legge 4 ottobre 2018, n. 113, convertito, con modificazioni, nella legge 1° dicembre 2018, n. 132 all'articolo 35 quater ha istituito un fondo destinato al potenziamento delle iniziative in materia di sicurezza urbana da parte dei comuni secondo le modalità e i limiti stabiliti nel decreto del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze del 18 dicembre 2018;

EVIDENZIATO che:
- il Comune di Sassari ha presentato alla Prefettura - UTG di Sassari n. 2 progetti diretti a realizzare gli obiettivi previsti nel "Patto per la sicurezza urbana" sopra menzionato a valere sui fondi di cui all'articolo 35 quater del decreto legge n. 113 del 2018, inerenti al potenziamento del corpo di polizia municipale attraverso l'assunzione di agenti di polizia locale a tempo determinato e il rafforzamento della Centrale Operativa attraverso l'acquisizione di dispositivi tecnologici avanzati di comunicazione radio e di interfaccia con le istituzioni e le utenze;
- con nota n. prot. 37556 del 29 aprile 2019, la Prefettura di Sassari ha comunicato al Comune di Sassari che il fondo di cui alla normativa articolo 35 quater del decreto legge n. 113 del 2018 è destinato alle sole città metropolitane;

RICORDATO che
- in data 29 luglio 2016, in attuazione di quanto previsto all'articolo 8 della legge regionale n. 2 del 2016, è stata istituita la Rete metropolitana di Sassari, il cui presidente è il sindaco di Sassari in quanto sindaco città media partecipante con il maggior numero di abitanti;
- tra le funzioni della rete metropolitana, oltre a quelle previste nell'articolo 15 della legge regionale n. 2 del 2016, è contemplata la stipula di appositi accordi con le unioni di comuni contermini e non per una migliore organizzazione dei servizi e delle funzioni anche al fine dell'elaborazione di una pianificazione strategica comune;
- in data 24 luglio 2018 il Consiglio comunale di Sassari ha individuato il Comune di Sassari "Comune capo fila" approvando la convenzione per la gestione coordinata del servizio di polizia locale intercomunale tra i comuni di Sassari, Usini, Uri, Valledoria e Tissi;
- l'articolo 8, comma 4, della legge regionale n. 2 del 2016 prevede che la Giunta regionale proponga uno schema di decreto legislativo recante norme di coordinamento della disciplina statale con quella regionale in materia di equiparazione delle reti metropolitane alle città metropolitane anche ai fini dell'assegnazione di risorse statali ed europee;
- il comma 5 dispone in ogni caso che la Regione garantisca condizioni equivalenti per le reti metropolitane eventualmente escluse dalla partecipazione a finanziamenti statali o europei destinati alle città metropolitane, con la sola motivazione della definizione giuridica della forma associativa dei comuni, anche quando le norme di attuazione del comma 4 non siano approvate e nelle more dell'approvazione delle stesse e prevede. a tal fine, che le reti metropolitane presentino alla Giunta regionale appositi progetti di sviluppo il cui finanziamento è deliberato dalla stessa Giunta regionale a bilancio vigente;

CONSIDERATO che:
- il Comune di Sassari in data 9 maggio 2019 ha presentato all'Assessorato regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio istanza di finanziamento per n. 2 progetti per il potenziamento delle iniziative in materia di sicurezza, anche al fine di dare effettiva attuazione a quanto previsto nel "Patto per la sicurezza" sottoscritto il 28 febbraio 2018;
- le risorse richieste sono finalizzate a due iniziative contemplate tra gli ambiti di intervento indicati all'articolo 1, comma 1, del decreto interministeriale del 18 dicembre 2018;
- non ricorrono condizioni ostative alla concessione del contributo, in base a disposizioni di legge o di regolamento;
- il progetto relativo al rafforzamento delle risorse umane destinate al Corpo di polizia locale di Sassari consente di destinare la quasi totalità delle risorse umane disponibili e dei beni strumentali al fine di aumentarne la funzionalità e l'efficacia avendo, al contempo, un sicuro riflesso sul piano occupazionale;
- il progetto inerente il potenziamento della centrale operativa attraverso l'attivazione di una rete radio con tecnologia digitale DMR consente l'acquisizione di uno strumento che si è rivelato particolarmente efficace per valorizzare l'interconnessione tra gli operatori e la centrale e, inoltre, conforme ai requisiti tecnici della rete regionale digitale DMR della Protezione civile in corso di realizzazione;
- i due progetti sono sicuramente in grado di concorrere al rafforzamento della sicurezza urbana intesa quale bene pubblico essenziale che determina il grado di vivibilità di un territorio;

PRESO ATTO che:
- la rete metropolitana del nord Sardegna con la deliberazione del 30 ottobre 2018 ha affermato, a ragione che, sulla base della legge regionale n. 2 del 2016, al territorio è stata negata la piena legittimità di poter assumere lo status di rango costituzionale di Città metropolitana come è già avvenuto per Cagliari, già capoluogo di Regione;
- è necessario rispondere positivamente ai comuni che fanno parte del territorio della Rete metropolitana del nord Sardegna, soprattutto quando in discussione vi è il tema relativo alla garanzia della sicurezza dei cittadini;

RITENUTO per tutto quanto espresso in premessa, al fine di superare il ritardo della Regione nella definizione di quanto previsto all'articolo 8, commi 4 e 5, della legge n. 2 del 2016 necessario procedere all'assegnazione delle risorse richieste,

impegna la Giunta regionale
e l'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio

a procedere senza indugio all'adozione di una deliberazione della Giunta regionale che assegni le risorse necessarie al finanziamento dei progetti relativi alla sicurezza urbana descritti e impartisca le direttive per l'immediata formalizzazione del provvedimento di concessione.

Cagliari, 8 ottobre 2019