CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

PROPOSTA DI LEGGE N. 66

presentata dai Consiglieri regionali
LAI - ARBAU - COCCO Daniele - PIZZUTO - AGUS - COZZOLINO - AZARA

il 26 giugno 2014

Misure volte alla stabilizzazione del personale precario dell'ARPAS

***************

RELAZIONE DEI PROPONENTI

La proposta prevede la stabilizzazione, presso l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, di personale qualificato, già assunto con contratto a tempo determinato a seguito di procedura a evidenza pubblica e più volte rinnovato.

In un ambito particolarmente sensibile quale è quello della protezione dell'ambiente, la proposta intende dare una risposta all'esigenza di assicurare con continuità lo svolgimento di rilevanti e indispensabili compiti istituzionali dell'Agenzia che hanno, tra gli altri, diretti riflessi sulla salute dei cittadini. Attraverso lo stabile inquadramento di figure professionali qualificate che fino a ora hanno prestato il loro servizio con successivi rinnovi contrattuali, si eviterebbe, dunque, l'interruzione di fondamentali servizi resi alla collettività e si valorizzerebbero le professionalità sviluppate presso l'Agenzia.

La procedura di stabilizzazione, nel rispetto dei vincoli sulle assunzioni e sulla spesa attualmente vigenti, si dovrà in particolare attenere a quanto disposto a livello statale dalla legge di stabilità per il 2014, la quale prevede una serie di requisiti che evitano all'Amministrazione il rischio di assumere personale in eccedenza rispetto alle effettive esigenze istituzionali.

***************

TESTO DEL PROPONENTE

 

Art. 1
Procedura di stabilizzazione presso ARPAS

1. L'Agenzia regionale per l'ambiente della Sardegna (ARPAS) è autorizzata a procedere alla stabilizzazione a domanda delle unità di personale di cui al comma 45 dell'articolo 4 della legge regionale 15 marzo 2012, n. 6 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione - legge finanziaria 2012), assunto con procedure a evidenza pubblica e il cui contratto di lavoro subordinato a tempo determinato supera il limite di 36 mesi comprensivi di proroghe e rinnovi, previa verifica della sussistenza dei presupposti di cui al comma 529 dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato - legge di stabilità 2014).

 

Art. 2
Norma finanziaria

1. Gli oneri derivanti dall'attuazione della presente legge sono valutati in euro 200.000 per l'anno 2014 e in euro 395.000 per gli anni successivi.

2. Ai predetti oneri si fa fronte mediante corrispondente riduzione dell'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 7 della legge regionale 11 maggio 2006, 4 e successive modificazioni e integrazioni, con la variazione di bilancio di cui al comma 3.

3. Nel bilancio di previsione della Regione per gli anni 2014-2016 sono apportate le seguenti variazioni:

in aumento

UPB - 504.07.001- Agenzia Regionale Protezione Ambiente della Sardegna (ARPAS)
2014 euro 200.000
2015 euro 395.000
2016 euro 395.000

in diminuzione

UPB - 506.02.002 - Promozione e propaganda turistica
2014 euro 200.000
2015 euro 395.000
2016 euro 395.000

4. Gli oneri derivanti dall'attuazione della presente legge gravano sulla suddetta UPB del bilancio di previsione della Regione per gli anni 2014-2016 e su quelle corrispondenti dei bilanci per gli anni successivi.

 

Art. 3
Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore il giorno della sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione autonoma della Sardegna (BURAS).