CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 9/A

INTERPELLANZA ARBAU, sull'utilizzo, da parte dell'Azienda sanitaria locale di Nuoro, di personale di "esclusiva competenza della società PSSC", che la medesima Azienda non è in grado di indicare nel numero, nella mansione e nei nominativi e sui provvedimenti che si intendono assumere alla luce del necessario, inderogabile e immediato commissariamento dell'Azienda sanitaria locale di Nuoro.

 ***************

Il sottoscritto,

premesso che, in data 22 aprile 2014, il sottoscritto consigliere, ai sensi dell'articolo 105 del Regolamento del Consiglio regionale della Sardegna, ha chiesto di conoscere provvedimenti di assunzione, dati anagrafici, mansioni e durata dei contratti posti in essere dal gestore del progetto finanziario in essere presso l'Azienda sanitaria di Nuoro;

considerato che con nota, in data 2 maggio 2014, il Direttore generale dell'Azienda in questione ha comunicato, a sproposito e con giustificazioni non richieste, che "Nessun provvedimento di assunzione di personale relativamente ai servizi ricompresi nel project financing, da Lei richiamato, è stato adottato da questa Asl";

sottolineato che, sul merito dell'istanza e con la medesima nota, il Direttore generale, viceversa, precisava che "Il personale al fine utilizzato è di esclusiva competenza della società PSSC - Polo sanitario Sardegna centrale - che del tutto autonomamente ha provveduto a gestire le selezioni relative, nonché a stipulare i contratti di lavoro, custodendo in via esclusiva la documentazione ed i dati relativi. Secondo quanto previsto in convenzione e negli atti ad essa correlati, l'espletamento dei servizi, nel rapporto tra codesta Azienda e il soggetto gestore, è espresso in termini di monte ore, determinato in ragione della qualità/quantità del servizio da espletare";

evidenziato che:
- appare sconcertante che centinaia di persone possano entrare e uscire dalle strutture sanitarie, prestare servizi delicati e riservati, senza che l'Azienda conosca numero, mansioni, schede anagrafiche e persino la loro fisionomia;
- conseguentemente, stante la situazione fuori controllo descritta dal Direttore generale, i costi sanitari lievitano e risultano fuori controllo proprio sulla scorta di situazioni come questa oggetto di interpellanza che, peraltro, danneggiano il sistema sanitario regionale;

ritenuto che appare necessario un intervento del Presidente della Regione e del competente Assessore regionale dell'igiene, sanità e dell'assistenza sociale che ripristini un minimo di ordine nella gestione del servizio sanitario della Asl di Nuoro attraverso il commissariamento dell'Azienda;

chiede di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene, sanità e dell'assistenza sociale per sapere se siano a conoscenza che presso le strutture sanitarie in capo all'Azienda sanitaria locale di Nuoro lavora del personale "utilizzato" e di "esclusiva competenza della società PSSC" che la medesima Azienda non è in grado di indicare nel numero, nella mansione e nei nominativi e quali siano i provvedimenti che intendono assumere alla luce del necessario, inderogabile e immediato commissariamento dell'Azienda sanitaria locale di Nuoro.

Cagliari, 6 maggio 2014