CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 14/A

INTERPELLANZA RUBIU - OPPI - PINNA Giuseppino - TATTI in relazione alla chiusura estiva dell'ospedale CTO di Iglesias e sulle scelte gestionali dell'ASL di Carbonia.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che:
- da indiscrezioni di stampa e da diversi amministratori locali dell'Iglesiente, si apprende che il management dell'ASL di Carbonia avrebbe intenzione di chiudere il pronto soccorso CTO di Iglesias per il periodo estivo, adducendo come motivazione una potenziale mancanza di anestesisti;
- la città di Iglesias ha già subito la chiusura dell'ospedale "Crobu" con il pretesto che erano danneggiati i tubi del gas delle sale operatorie;
- la stessa città ha già subito la chiusura dell'Unità di cardiologia, anch'essa trasferita a Carbonia;
- il centro trasfusionale è stato già parzialmente chiuso, con conseguente trasferimento, sempre a Carbonia, anche del personale;

considerato che:
- appare oramai palese il tentativo di depauperare la città di Iglesias e il territorio circostante di una risorsa fondamentale per la stessa salvaguardia della salute dei cittadini;
- il trasferimento, il depotenziamento o la chiusura stessa di una unità ospedaliera ha come conseguenza anche l'ulteriore impoverimento occupazionale del territorio;
- da anni, oramai, diverse amministrazioni del territorio, dei diversi colori politici, contestano le scelte del management dell'ASL e in particolare del Direttore generale, dott. Maurizio Calamida,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per verificare le reali motivazioni della chiusura estiva del pronto soccorso del CTO di Iglesias e per valutare l'opportunità che il Direttore generale dell'Asl di Carbonia venga immediatamente rimosso dall'incarico.

Cagliari, 15 maggio 2014