CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 34/A

INTERPELLANZA COCCO Daniele Secondo - AGUS - LAI - PIZZUTO, sul mancato completamento del tratto di strada a scorrimento veloce Buddus˛ - Olbia.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che:
- le zone interne del Goceano e del monte Acuto versano in uno stato di isolamento geografico dal quale consegue uno stato di degrado economico e culturale, stante la somma difficoltÓ nell'attuare gli spostamenti, anche minimi, nonchÚ nel programmare interventi economici incisivi;
- in data 8 settembre 2009 veniva presentata l’interpellanza n. 35/A, volta alla sensibilizzazione degli organi competenti in merito alla problematica in esame;
- in data 25 marzo 2010, stante il protrarsi del silenzio in argomento, veniva presentata interrogazione n. 277/A per interrogare il Presidente della Regione sui seguenti punti:
1. "se Ŕ intendimento della Regione completare il tratto di strada a scorrimento veloce Abbasanta - Olbia;
2. conoscere quali siano gli atti adottati dalla Giunta regionale e se le richieste fatte dall'Assessorato all'ambiente della Regione alla Provincia di Sassari abbiano avuto risposte;
3. se c'Ŕ da parte della Giunta regionale la volontÓ di tenere conto delle richieste e delle aspirazioni delle popolazioni e delle diverse amministrazioni locali interessate;
4. quali siano gli strumenti che la Giunta regionale intenda adottare per realizzare una struttura che Ŕ nelle aspettative della comunitÓ interessata da diversi decenni;
5. se i fondi previsti per la realizzazione della strada siano ancora nella disponibilitÓ della regione per la finalitÓ prevista.";
- che in data 11 giugno 2010 l'Assessore regionale dei lavori pubblici forniva risposta scritta alla interrogazione n. 277/A affermando che:
1. "Ŕ intendimento della Regione il completamento del tratto di strada Abbasanta-Buddus˛-Olbia- strada statale 389, tratto AlÓ dei Sardi - bivio Padru, nonchÚ la riqualificazione dell'itinerario strada provinciale 24 e strada provinciale 110 - collegamento tra la strada statale 389 e la nuova strada statale 125, orientale sarda, nel territorio di AlÓ dei Sardi e Padru;
2. nel mese di febbraio 2010 si Ŕ tenuta presso il SAVI una conferenza istruttoria con la partecipazione degli enti territorialmente interessati dall'intervento Abbasanta-Buddus˛-Olbia- strada statale 389, tratto AlÓ dei Sardi - Bivio Padru, e con nota prot. n. 5708 del 2010 Ŕ stata richiesta alla Provincia di Sassari una integrazione da depositarsi entro 60 giorni;
3. per l'intervento strada provinciale 24 e strada provinciale 110 - collegamento tra la strada statale 389 e la nuova strada statale 125, orientale sarda, nel territorio di AlÓ dei Sardi e Padru, la volontÓ della Giunta regionale Ŕ palesemente orientata al recepimento delle richieste e aspirazioni dei territori interessati alla viabilitÓ in argomento e si Ŕ ritenuto, per le richieste provenienti da tali territori e per le caratteristiche plano-altimetriche dell'itinerario esistente, di valutare l'adozione di una sezione stradale di tipo Fl che dovrÓ essere opportunamente giustificata da uno studio del traffico;
4. le risorse per la realizzazione delle opere sono rispettivamente nella disponibilitÓ dell'Amministrazione provinciale di Sassari (per quanto riguarda l'intervento Abbasanta-Buddus˛-Olbia- strada statale 389, tratto AlÓ dei Sardi - bivio Padru) per euro 15.494.000, e della Amministrazione regionale, che ha delegato per la realizzazione dell'opera la Provincia di Tempio e Olbia, (per quanto riguarda l'intervento sull'itinerario S.P. 24 e S.P. 110 - collegamento tra la strada statale 389 e la nuova strada statale 125, orientale sarda, nel territorio di AlÓ dei Sardi e Padru) per euro 9.800.000";

considerato che:
- i progetti di cui si discute sono nati nel lontano 1979;
- che il ritardo ultra decennale nell'esecuzione delle opere acuisce il malcontento delle popolazioni delle zone interessate dall'intervento, nonchÚ cronicizza le conseguenze del prolungato isolamento geografico,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per conoscere:
1) se la Provincia di Sassari, in merito all'intervento "Collegamento alla Abbasanta-Buddus˛-Olbia", ha posto in essere delle azioni efficaci atte a sbloccare nel brevissimo termine questa situazione di stallo;
2) se, in merito all'intervento "di riqualificazione dell'itinerario strada provinciale 24 e strada provinciale 110", la Provincia di Sassari ha adempiuto agli oneri sulla stessa incombenti al fine di dare seguito ai lavori;
3) se non ritengono opportuno intervenire al fine di stabilire tempi certi di inizio e termine dei lavori e al fine di dare risposte rispetto a questa ultradecennale incompiuta.

Cagliari, 25 giugno 2014