CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 42/A

INTERPELLANZA DEDONI - COSSA - CRISPONI sull'applicazione della legge regionale 27 gennaio 2012, n. 2 (Autorizzazione alla partecipazione del rilancio della Keller Elettromeccanica Spa. Intervento finanziario della SFIRS Spa).

 ***************

I sottoscritti,

premesso che, con la legge regionale 27 gennaio 2012, n. 2 (Autorizzazione alla partecipazione del rilancio della Keller Elettromeccanica Spa. Intervento finanziario della SFIRS Spa), il Consiglio regionale ha autorizzato la partecipazione della SFIRS Spa alla costituzione del capitale di una nuova società per azioni finalizzata al rilievo del ramo d'azienda della Keller Elettromeccanica Spa in liquidazione consistente nello stabilimento industriale di Villacidro specializzato nella produzione, nell'allestimento e nella ristrutturazione di vagoni ferroviari, per un importo massimo stabilito in euro 4.000.000;

considerate le preoccupanti notizie di stampa secondo cui le commesse che avrebbero dovuto consentire la ripresa dell'attività del ramo di azienda sarebbero state recentemente disdette e che pertanto non si sarebbe potuto procedere nella costituzione della società per azioni di cui sopra;

appreso dell'avvio, da parte dei commissari liquidatori della Keller Elettromeccanica, delle procedure di licenziamento che, dal 6 agosto 2014, interesseranno i 296 dipendenti dello stabilimento;

sottolineato che i dipendenti, i quali affermano di non percepire l'indennità di disoccupazione da cinque mesi, hanno ripreso le iniziative di lotta, occupando simbolicamente, nella giornata del 3 luglio 2014, l'aula consiliare del Municipio di Villacidro;

valutata l'importanza di una realtà produttiva come quella della Keller Elettromeccanica all'interno di un tessuto economico estremamente debilitato come quello del Medio Campidano, nel quale lo stabilimento di Villacidro rappresenta il più grande insediamento industriale, e le gravissime ripercussioni che la sua chiusura avrebbe sul piano occupazione e sociale,

chiedono di interpellare l'Assessore regionale dell'industria per sapere:
1) se si sia proceduto all'attuazione della legge regionale n. 2 del 2012 e, in caso negativo, per quali ragioni ciò non sia stato possibile;
2) quali siano gli altri soggetti industriali in predicato di entrare a far parte, insieme alla SFIRS, della nuova compagine azionaria;
3) quali committenti abbiano recentemente disdetto delle commesse alla Keller Elettromeccanica e con quali motivazioni;
4) quale sia stato il ruolo del sistema creditizio nelle more della costituzione della nuova compagine azionaria ed in particolare se siano stati richiesti interventi di qualsiasi genere da parte degli istituti di credito, a quali istituti siano stati richiesti e con quali esiti;
5) se risponda al vero che l'erogazione dell'indennità di cassa integrazione nei confronti dei dipendenti della Keller Elettromeccanica non avviene con cadenza regolare, a quanto ammonti il ritardo finora accumulato e quali misure la Giunta regionale intenda adottare affinché le mensilità arretrate siano immediatamente corrisposte;
6) se risponda al vero che il Governo nazionale ha chiesto ai commissari liquidatori della Keller Elettromeccanica di sospendere la procedura di licenziamento collettivo, anche alla luce di un nuovo interessamento che si sarebbe registrato da parte di uno o più gruppi industriali;
7) quali nuove iniziative siano allo studio della Giunta regionale al fine di scongiurare la chiusura dello stabilimento di Villacidro e il licenziamento del personale, eventualmente anche attraverso un nuovo impiego delle risorse rese disponibili dalla SFIRS per le finalità della legge regionale n. 2 del 2012.

Cagliari, 11 luglio 2014