CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 82/A

INTERPELLANZA FLORIS - PITTALIS - RUBIU - COSSA - ZEDDA Alessandra - TRUZZU - FENU - ORRÙ sulla mancata presentazione, da parte della Giunta regionale, del disegno di legge in materia edilizia e urbanistica, in adempimento all'ordine del giorno n. 20, approvato dal Consiglio regionale in data 2 ottobre 2014, e conseguentemente sull'urgenza di approvare la proroga del "piano casa".

 ***************

I sottoscritti,

premesso che, in data 2 ottobre 2014, il Consiglio regionale, a conclusione della discussione sulla mozione n. 74 sulla proroga del "Piano casa", ha approvato l'ordine del giorno n. 20 che impegna il Presidente della Regione e la Giunta regionale a presentare nel più breve tempo possibile un disegno di legge sostitutivo e migliorativo della normativa urbanistica ed edilizia vigente e di semplificazione delle procedure;

considerato che detto impegno, se mantenuto, avrebbe consentito di superare tutte le problematiche che sarebbero potute derivare dalla mancata proroga dei termini del "piano casa" vigente che, come noto, scadono il prossimo 29 novembre 2014;

tenuto conto che, con la deliberazione n. 39/2 del 10 ottobre 2014, la Giunta regionale ha approvato un disegno di legge che contiene "Norme per il miglioramento del patrimonio edilizio e per la semplificazione e il riordino di disposizioni in materia edilizia e urbanistica";

rilevato che detto disegno di legge, nonostante siano trascorsi circa trenta giorni dalla sua approvazione in Giunta regionale, non è ancora pervenuto all'attenzione del Consiglio regionale per la necessaria istruttoria nella Commissione di merito e per la doverosa valutazione da parte delle forze politiche;

considerato, ancora, che, dalla lettura del testo esitato dalla Giunta regionale, emerge una realtà complessiva complessa che necessita di confronto e riflessione preliminare con tutte le rappresentanze istituzionali, economiche e sociali che non sono solo destinatarie, ma comprimarie, delle scelte e delle decisioni che, sulla materia, l'Assemblea regionale dovrà adottare;

preso atto che il tempo a disposizione da qui al 29 novembre 2014, giorno in cui scadono i termini del "piano casa", non consente di discutere e approvare il disegno di legge di cui all'impegno assunto con l'ordine del giorno n. 20 del 2 ottobre 2014;

messo in evidenza il fatto che, se non venisse prorogato il piano casa, in assenza di una nuova disciplina sulla materia ne deriverebbero danni di notevole portata sotto il profilo economico e occupazionale, come continuano a denunciare anche le rappresentanze economiche e sociali,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione:
1) per conoscere i motivi della mancata presentazione al Consiglio del disegno di legge approvato nate il 10 ottobre 2014;
2) per sapere se non intenda accedere alla proroga dal "piano casa" vigente fino all'approvazione di tale disegno di legge, sulla base dell'impegno assunto in Assemblea a conclusione della discussione della mozione n. 74.

Cagliari, 4 novembre 2014