CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 92/A

INTERPELLANZA SALE - USULA - COCCO Daniele Secondo - ZEDDA Flavio Paolo - CHERCHI Augusto - MANCA - ANEDDA - LAI - UNALI - PIZZUTO sui recenti sbarchi di mezzi militari nel porto di Cagliari e Sant'Antioco e sulla ripresa delle esercitazioni militari a Capo Teulada e Quirra.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che il Consiglio regionale, in data 17 giugno, ha votato all'unanimità un ordine del giorno che, al punto 1, impegnava la Giunta regionale a porre, come primo obiettivo, nel quadro dei rapporti tra Stato e Regione, la graduale dismissione dei poligoni militari e il loro superamento dal punto di vista economico, sociale e ambientale, assicurando il mantenimento dei livelli occupazionali esistenti;

evidenziato che:
- la Sardegna è sottoposta a servitù militari, molte delle quali sono aree verdi e facenti parte del demanio, per un'area pari a circa 30.000 ettari, equivalente al 65 per cento del territorio militare italiano;
- queste superfici sono sottoposte a tassi di inquinamento elevatissimi tali per cui l'implementazione delle bonifiche si rende necessaria ai fini di un rilancio economico e sociale dei territori coinvolti;

considerato che:
- in data 15 novembre 2014, si è verificato uno sbarco di carri armati al porto di Cagliari con direzione Teulada e altri sbarchi si stanno verificando in altri parti dell'Isola, come avvenuto a Sant'Antioco;
- sono previste massicce esercitazioni militari nei poligoni di Quirra e Capo Teulada per tutto il mese di dicembre e gennaio,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione per sapere:
1) il reale stato della trattativa Stato-Regione in materia di servitù militare;
2) se la Regione sia stata avvertita delle operazioni di sbarco dei mezzi militari e ne abbia autorizzato lo svolgimento;
3) se sono state rispettate tutte le norme di sicurezza nell'ambito delle operazioni di sbarco e trasporto dei mezzi militari;
4) se la Regione fosse a conoscenza della tipologia di materiale bellico trasportato e le sue finalità sul territorio nazionale sardo;
5) quale posizione intende prendere il Presidente della Regione in merito alle continue violazioni della sovranità dei sardi in materia di servitù militari, anche in considerazione della forte contrarietà espressa dai cittadini sardi in merito alla presenza delle basi militari in Sardegna e delle esercitazioni.

Cagliari, 4 dicembre 2014