CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 107/A

INTERPELLANZA DEDONI - COSSA - CRISPONI sul progetto di completamento funzionale del porto turistico del Comune di Alghero, presentato da Marina di Alghero.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che il comma 19 dell'articolo 153 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, dispone che gli operatori economici possano presentare alle amministrazioni proposte relative alla realizzazione in concessione di lavori di pubblica utilità, incluse le strutture dedicate alla nautica da diporto, non presenti nella programmazione approvata;

constatato che nel mese di agosto 2013 la società Marina di Alghero ha presentato alla Regione un'istanza di avvio di procedimento amministrativo, ai sensi del citato comma del decreto legislativo n. 163 del 2006 al fine di ottenere una concessione demaniale marittima per atto formale per il completamento funzionale del porto turistico del Comune di Alghero;

considerato che la Marina di Alghero è una società partecipata in maggioranza dalla Marinedi Spa, che gestisce una rete di porti turistici caratterizzati da un elevato livello di qualità del servizio offerto, quali ad esempio quelli di Villasimius e di Teulada;

tenuto conto che il progetto presentato prevede la realizzazione di una marina e di opere a ciò strettamente funzionali ed accessorie, con l'obiettivo di intercettare i nuovi flussi di attività connessi e derivanti dallo sviluppo di un turismo nautico di qualità, salvaguardando nel contempo la marineria da pesca già presente;

considerato, inoltre, che il progetto intende:
- sviluppare la ricettività di unità da diporto di diversa stazza attraverso l'ampliamento del porto turistico per circa 1.600 posti barca;
- costruire un centro di aggregazione sul mare destinato all'incontro, allo scambio ed allo svago;
- contribuire alla riqualificazione di una parte del fronte mare di Alghero;
- migliorare la viabilità di accesso e di servizio al porto, sviluppando l'infrastruttura con particolare attenzione verso i temi dell'ambiente e dell'ecologia e dell'abbattimento delle barriere architettoniche;
- riqualificare il tessuto economico produttivo locale, anche mediante l'organizzazione di eventi e manifestazioni nelle stagioni a più bassa frequenza turistica;
- promuovere la valorizzazione delle risorse storico-monumentali ed ambientali;

avendo appreso che, nonostante siano trascorsi ormai 18 mesi dalla presentazione dell'istanza, il progetto è attualmente in attesa della valutazione di "pubblico interesse" da parte dell'Amministrazione regionale,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione, l'Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica e l'Assessore regionale dei lavori pubblici per sapere:
1) se siano a conoscenza di quanto su esposto;
2) quali siano i motivi del mancato completamento dell'iter procedurale, che dura oramai da 18 mesi, relativo all'istanza per l'ottenimento, ai sensi del comma 19 dell'articolo 153 del decreto legislativo n. 163 del 2006, di una concessione marittima per atto formale per il completamento funzionale del porto turistico del Comune di Alghero;
3) se non ritengano di dover attivare tutte le possibili procedure per pervenire al più presto alla definizione della pratica, così da permettere all'utente ed alla cittadinanza di conoscere il futuro di una infrastruttura importante, che potrebbe rappresentare un'opportunità di crescita economica e sociale per l'intera Isola, in un momento di completa e perdurante stagnazione, come quello contingente.

Cagliari, 13 febbraio 2015