CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 144/A

INTERPELLANZA RUBIU - OPPI - PINNA Giuseppino - TATTI, sui provvedimenti di amministrazione del direttore generale dell'Agenzia Laore.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che:
- in data 10 luglio 2015 è stato pubblicato, nel sito istituzionale della Regione, il bando per la manifestazione di interesse per la nomina a direttore generale dell'Agenzia Laore, con scadenza 20 luglio;
- l'11 luglio 2015 è scaduto il contratto della dott.ssa Maria Ibba, già nominata per un anno con decreto del Presidente della Giunta n. 78 dell'8 luglio 2014;

accertato che:
- il principale sindacato dei lavoratori Laore denuncia che la dott.ssa Maria Ibba, giunta al termine del mandato, continui a svolgere le funzioni di direttore generale dell'Agenzia Laore, adottando provvedimenti non solo di ordinaria, ma anche di straordinaria amministrazione, tra le quali: nomine di dirigenti e coordinatori di settore, comportanti titolarità di posizioni organizzative che, anche per correttezza istituzionale, dovrebbero godere della valutazione della fiducia del nominando nuovo direttore generale;
- dette nomine sono sicuramente da considerare atti di straordinaria amministrazione, da effettuare con l'osservanza di procedure quali consultazione sindacati e attenta valutazione dei curricula degli interessati; peraltro, il buon senso consiglierebbe di non avere troppa fretta, anche perché le stesse nomine e, soprattutto, le mancate corrette procedure sono oggetto di ricorso al Tribunale ordinario di Cagliari, sezione lavoro, ai sensi dell'articolo 28 della legge n. 300 del 1970, da parte della Cisl Funzione pubblica Sardegna che rappresenta l'80 per cento degli iscritti al sindacato presso quell'Agenzia;

accertato, inoltre, che, in data 21 maggio 2015, con nota prot. n. 192/2015, ignorata fin'ora dai destinatari, un sindacato maggioritario in Laore ha indirizzato, al Presidente della Regione, nonché all'Assessore regionale degli affari generali, personale e riforma della Regione e all'Assessore regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale, un'articolata e puntuale rappresentazione della situazione organizzativa dell'Agenzia Laore,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale per sapere quando e quali siano le azioni che intendano adottare con urgenza nei confronti del direttore generale dell'Agenzia Laore, per evitare che lo stesso adotti ulteriori provvedimenti di straordinaria amministrazione che genererebbero sicuramente ulteriore contenzioso.

Cagliari, 23 luglio 2015