CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 148/A

INTERPELLANZA COCCO Daniele Secondo - PIZZUTO - AGUS - LAI - ANEDDA - USULA - CHERCHI Augusto - TENDAS - MANCA Pier Mario - MORICONI - SABATINI - MANCA Gavino - DESINI - COCCO Pietro sul finanziamento di progetti per la realizzazione di reti per la sicurezza del cittadino e del territorio da parte dell'Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che l'Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione:
- con l'intervento "Reti per la Sicurezza del Cittadino e del Territorio", in conformità agli indirizzi di cui alle deliberazioni della Giunta regionale n. 48/24 dell'11 dicembre 2012 e n. 24/17 del giugno 2013, si propone di rispondere all'esigenza espressa dai comuni dell'Isola di poter disporre di sistemi tecnici e strumenti tecnologici per la tutela del cittadino e del territorio, favorendo al contempo la fruizione di tali tecnologie mediante il loro collegamento in rete;
- con la determinazione n. 616 del 22 novembre 2013 ha approvato l'avviso pubblico per la ricezione di manifestazioni d'interesse per il finanziamento di progetti per la realizzazione di "Reti per la Sicurezza del Cittadino e del Territorio";
- con la determinazione n. 849 del 25 novembre 2014 ha approvato la relativa graduatoria a seguito dell'esame degli oltre 200 progetti ammissibili proposti dagli enti locali;

rilevato che l'intervento è stato predisposto per essere finanziato con i fondi del POR FESR 2007-2013 per un importo pari a euro 4.500.000 e inserito nella linea di attività 1.1.1.a. denominata "Realizzazione di nuovi servizi online per cittadini e imprese, completamento della rete della pubblica amministrazione locale e informatizzazione degli Enti e Agenzie regionali" Asse I "Società dell'informazione";

considerato che la deliberazione della Giunta regionale n. 52/30 del 23 dicembre 2014:
- dà mandato alla Direzione generale degli affari generali e della società dell'informazione di attivare gli atti necessari e conseguenti al riutilizzo delle risorse rientrate nella disponibilità del fondo FAS/FSC al fine di assicurare le risorse finanziarie necessarie alla realizzazione dell'intervento "Reti per la Sicurezza del Cittadino e del Territorio", secondo nuova tempistica non vincolata ai termini di chiusura del POR FESR 2007-2013 e per un importo pari a euro 6.900.000, tale da consentire l'accoglimento di tutte le domande idonee;
- dà mandato alla Direzione generale degli affari generali e della società dell'informazione, all'autorità di gestione del POR FESR e alla Direzione generale della presidenza di attivare, in stretto coordinamento col Dipartimento per lo sviluppo e la coesione del Ministero dello sviluppo economico, l'integrazione di tale progetto negli APQ vigenti;

valutata l'importanza per le amministrazioni locali di dotarsi delle infrastrutture abilitanti per la realizzazione di nuovi servizi per la sicurezza dei cittadini e del territorio;

ritenuto di dover assicurare un migliore coordinamento tra gli enti locali e i diversi organismi pubblici coinvolti per la risoluzione delle problematiche riguardanti la sicurezza nel territorio (Corpo forestale e di vigilanza ambientale, Protezione civile, Vigili del fuoco, forze dell'ordine, ASL, ecc.) anche alla luce del crescente numero di atti intimidatori e di attentati agli amministratori locali,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore degli affari generali, personale e riforma della Regione, affinché si pronuncino:
1) sugli atti avviati al fine di assicurare le risorse finanziarie necessarie alla realizzazione dell'intervento "Reti per la Sicurezza del Cittadino e del Territorio";
2) sulla tempistica per il reperimento di tali risorse e se le stesse consentono l'accoglimento di tutte le domande idonee;
3) sulla possibilità di procedere ad una ulteriore variazione della fonte di finanziamento al fine di accelerare i tempi di erogazione dei finanziamenti agli enti locali.

Cagliari, 5 agosto 2015