CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA
XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 166/A

INTERPELLANZA TATTI - RUBIU - OPPI - PINNA Giuseppino sull'accreditamento di Ales come unico centro vaccinale del Distretto di Ales - Terralba dell'ASL di Oristano.

 ***************

I sottoscritti,

premesso che la deliberazione della Giunta regionale 47/24 del 2010 ha approvato il Piano regionale della prevenzione contenente, tra gli altri, il piano operativo per la riorganizzazione e razionalizzazione della rete vaccinale della regione Sardegna, prevedendo l'apertura di nuovi centri vaccinali con requisiti minimi strutturali;

considerato che:
- il comune di Ales è stato individuato come l'unico centro nel territorio del Distretto di Ales - Terralba dell'ASL di Oristano con la dotazione del frigorifero adeguato al mantenimento della catena del freddo;
- dalla data del 2 novembre 2015, tutte le vaccinazioni dei comuni afferenti allo stesso distretto (esclusi momentaneamente i comuni di Terralba, Marrubiu, Uras, Arborea, e San Nicolò d'Arcidano) verranno effettuate nel centro di Ales;

rilevato che:
- il suddetto distretto si estende per 892,71 Kmq, comprendendo in totale 32 comuni (Albagiara, Ales, Arborea, Assolo, Asuni, Baradili, Baressa, Curcuris, Genoni, Gonnoscodina, Gonnosnò, Gonnostramatza, Laconi, Marrubiu, Masullas, Mogorella, Mogoro, Morgongiori, Nureci, Pau, Pompu, Ruinas, San Nicolò d'Arcidano, Senis, Simala, Sini, Siris, Terralba, Uras, Usellus, Villa Sant'Antonio e Villa Verde), pari al 27 per cento circa della popolazione totale della Provincia di Oristano;
- tale territorio è caratterizzato da fenomeni di invecchiamento della popolazione (con una crescente incidenza delle famiglie mononucleari anziane, di anziani soli o in coppia senza figli), da un costante aumento del dato sulla disoccupazione e da una storica carenza di infrastrutture e dei servizi di trasporto pubblico;

considerato che le vaccinazioni sono il mezzo più efficace per prevenire le malattie infettive e quindi le loro complicanze, così come più volte evidenziato dal Ministro della salute e dall'Organizzazione mondiale della sanità;

rilevato che:
- i dati sulla vaccinazione antinfluenzale relativi alla stagione 2014/2015 hanno subito un calo notevole in tutto il territorio nazionale, Sardegna e Provincia di Oristano comprese, con un calo rispettivamente del 18 e 20 per cento;
- il miglioramento delle coperture vaccinali nelle categorie sensibili è un'attività fondamentale per prevenire le complicanze e ridurre la mortalità tra anziani e soggetti a rischio, favorendo così la diminuzione dei casi di ricovero ospedaliero e la riduzione della spesa sanitaria;

considerato che in assenza di un'anagrafe vaccinale informatizzata, necessaria per garantire una corretta conduzione dei programmi di vaccinazione e per conoscere in maniera puntuale la popolazione target da vaccinare, permane la difficoltà a elevare la copertura vaccinale delle categorie a rischio,

chiedono di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale dell'igiene e sanità e dell'assistenza sociale per sapere se siano a conoscenza di quanto esposto in premessa e quali azioni intendano intraprendere per favorire l'accreditamento di ulteriori centri vaccinali, al fine di assicurare un'adeguata copertura del programma di vaccinazione, garantendo così pari opportunità nell'accesso all'attività di prevenzione da parte di tutti i cittadini residenti nel Distretto di Ales - Terralba.

Cagliari, 28 ottobre 2015